Dolore anca destra: ecco le 2 possibili cause

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista, trainer e responsabile del sito

SCOPRI CHI SONO

Il dolore all’anca destra è l’argomento che andremo a trattare in questo articolo.

Ti capita di avvertire un dolore in corrispondenza dell’anca, che spesso si estende all’inguine, al gluteo o alla coscia?

Bene, ti dico: sei nel posto giusto e, se può consolarti, sei in buona compagnia! Infatti si tratta di un problema riferito davvero da molte persone.

Insieme vedremo perché l’anca destra è più soggetta a sviluppare problemi rispetto alla sinistra, quali sono le due principali cause e soprattutto quali sono i rimedi più efficaci.

Che aspetti? Continua nella lettura se vuoi ricevere tutte le informazioni che ti occorrono per risolvere questo fastidioso disturbo.

 

PS: il dolore all’anca è un problema molto fastidioso che può arrivare a chiunque e a qualunque età: in questo articolo ti spiegherò come mai provi dolore ma, soprattutto, cosa devi fare per liberartene.

Lascia pertanto che ti inviti a provare la versione dimostrativa di “Soluzioni per l’anca”, il mio videocorso più completo per ridurre il dolore all’anca e al bacino e tornare a muoverti serenamente, senza fastidi.

Compila il modulo qui sotto per iscriverti alla PROVA GRATUITA!

borsite trocanterica

    Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

    La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

    Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

     

     


    Indice


     

     

    Articolazione dell’anca: perché la destra è più delicatadolore anca destra

    Partiamo da una breve presentazione della protagonista di questo articolo: l’anca.

    È un’articolazione molto importante, in anatomia chiamata coxo-femorale, che unisce l’osso iliaco (che fa parte del bacino) al femore.

    In questa zona troviamo muscoli, tendini, legamenti, borse sinoviali che insieme interagiscono per permetterti di stare in piedi e muovere la gamba in molte direzioni.

    Qui c’è anche il muscolo ileo-psoas che, in profondità nell’addome, è in stretto contatto con diversi organi, tra cui l’intestino per esempio.

    Ora, ti starai chiedendo: ma perché proprio l’anca destra è più soggetta ad avere problemi?

    Per prima cosa, considera che il tratto destro del colon tende ad irritarsi più frequentemente di quello sinistro.

    Per esempio, le persone che soffrono di intestino irritabile riferiscono spesso un tipico dolore addominale in basso a destra, che può “nascondere” uno stato di irritazione o infiammazione dell’ileo-psoas destro.

    Inoltre, per molte persone la gamba destra è quella più utilizzata, quindi più “sfruttata” e questa situazione può ripercuotersi sull’anca destra.

    Ma quali sono i meccanismi alla base di un dolore all’anca?

     

     

    Dolore anca destra: le due possibili causedolore anca destra

    Come hai potuto leggere, questa grande articolazione del nostro corpo è molto complessa, ma tieni presente che le cause alla base del dolore sono essenzialmente due:

    • Intra-articolari (cioè interne all’articolazione): è il caso dell’artrosi, comune nelle persone anziane. L’usura progressiva delle cartilagini impedisce alle superfici dell’articolazione di muoversi senza sfregamento e questa situazione provoca dolore all’anca.
    • Extra-articolari (cioè esterne all’articolazione): quando un tendine è sottoposto a ripetute sollecitazioni, può andare incontro ad un’infiammazione (tendinite) che peggiora lo scorrimento delle superfici articolari. Se è coinvolto il tendine del muscolo medio gluteo, ecco che potrai avvertire un dolore all’anca destra.

    E ancora: hai mai sentito parlare di borsa sinoviale?

    È una “sacca” contenente un liquido che, come un “cuscinetto”, ha la funzione di ridurre l’attrito tra le strutture che si trovano al di fuori dell’articolazione.

    Un lavoro impegnativo… E infatti anche la borsa sinoviale può infiammarsi (borsite) a causa di sollecitazioni ripetute.

    Se è interessata la borsa trocanterica, ecco comparire il tipico dolore sulla parte laterale dell’anca.

    Questi meccanismi entrano in gioco sia nell’anca destra sia in quella sinistra ma, come ti ho spiegato nel paragrafo precedente, alcuni fattori portano la destra ad essere interessata più spesso.

     

     

    Sintomi del dolore anca destra (valida anche per la parte sinistra)

    Vediamo ora quali sono i sintomi di un problema all’anca e in quali situazioni questi tendono a peggiorare.

    • Il dolore è il sintomo principale ed è localizzato alla parte esterna dell’anca, ma anche a livello dell’inguine, della zona del gluteo e in corrispondenza della parte superiore e laterale della coscia.
    • Spesso si associano anche altri sintomi, come la difficoltà a muovere l’arto inferiore oppure a una sensazione di rigidità articolare.
    • Inoltre questi sintomi possono presentarsi con caratteristiche particolari, proprio perché dipendono dalle cause che ne sono alla base. Mi spiego meglio.

     

    Sintomi dolore anca destra da cause intra-articolari

    Se le cause sono intra-articolari (come nel caso dell’artrosi), potresti notare che il dolore compare con i movimenti dopo essere stato fermo a lungo, per esempio dopo il riposo notturno o un lungo periodo trascorso seduto.

    Inoltre tende a peggiorare quando ti alzi da una sedia o dal divano, quando accavalli le gambe o ti allacci le scarpe, quando fai le scale o semplicemente mentre cammini.

     

    Sintomi dolore anca destra da cause extra-articolari

    Se invece le cause sono extra-articolari, allora avvertirai un dolore all’anca tipicamente di notte, soprattutto quando dormi mantenendo a lungo la stessa posizione su un lato. Potresti notare un peggioramento del dolore anche camminando.

    È evidente quindi che un dolore all’anca può influire negativamente sulla tua qualità di vita, perché ti impedisce di compiere anche semplici movimenti, come camminare, che per te sono fondamentali.

    Qual è allora la possibile soluzione al tuo problema?

     

     

    Come risolvere il dolore all’anca destra

    dolore anca destra

    Innanzitutto, in caso di un dolore persistente o che tende a peggiorare nel tempo, ti consiglio di rivolgerti ad un medico.

    Un’accurata visita ed eventuali esami strumentali potranno essere utili per fare una diagnosi e impostare la terapia indicata per il tuo problema.

    Fatta questa premessa, quando sono in gioco meccanismi extra-articolari e l’articolazione è in buone condizioni, la rieducazione muscolare è senza dubbio la scelta risolutiva.

    Questo è valido anche nelle forme lievi di artrosi dell’anca.

    Se però il processo di usura è avanzato e le superfici articolari sono compromesse, siccome la cartilagine non è in grado di rigenerarsi, talvolta è necessario ricorrere ad un intervento chirurgico.

    Tuttavia considera che la rieducazione è importante anche in questo caso, proprio perché permette di avere una muscolatura nelle migliori condizioni per ottenere un recupero ottimale dopo un’eventuale operazione.

    In conclusione, la soluzione migliore è sempre l’esercizio mirato, perché riduce l’infiammazione delle strutture coinvolte e la contrattura dei muscoli, con ottimi risultati a lungo termine.

    Nei video ti illustrerò due semplici esercizi, molto utili se vuoi migliorare le condizioni della tua anca.

    Il primo esercizio ha l’obiettivo di rinforzare il medio gluteo, mentre il secondo ha lo scopo di allungare l’ileo-psoas.

    Guarda i video: impegnando solo pochi minuti del tuo tempo otterrai grandi risultati.

     

    Esercizio #1 – Rinforzo del muscolo medio gluteo

    Esercizio semplice, ma molto utile. Rinforza questo muscolo dell’anca ed eviterai di perdere il tono muscolare, fondamentale per un funzionamento ottimale dell’articolazione.

     

    Esercizio #2 – Allungamento del muscolo ileo-psoas.

    Gli esercizi di allungamento sono sempre soluzioni vincenti contro il dolore. Questo è vero anche per il muscolo ileo-psoas che, come hai letto nell’articolo, è molto spesso contratto nel dolore all’anca destra.

     

     

    Conclusione

    Il dolore all’anca destra è un problema molto fastidioso, ma che nella maggior parte dei casi ha una evoluzione assolutamente positiva.

    Un buon aiuto ed un buon piano di esercizi rieducativi sono spesso tutto ciò che ti serve.

    Puoi utilizzare gli esercizi dei video inclusi in questo articolo, ma come puoi immaginare, un paio di video non sono abbastanza!

    Prova la versione dimostrativa di “Soluzioni per l’anca”, il mio videocorso più completo per ridurre il dolore all’anca e il bacino e tornare a muoverti serenamente, senza fastidi.

    Compila il modulo qui sotto per iscriverti alla PROVA GRATUITA!


      Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

      La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

      Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

       

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Marcello Chiapponi

      Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

      Articoli interessanti sul dolore all'anca

      Tutti i sintomi del dolore all’anca

      I migliori articoli sul dolore all’anca

      Esercizi per il dolore all’anca

      Artrosi all’anca: i vari tipi di sintomi e come rimediare

      Operazione per l’artrosi all’anca: la protesi è indispensabile?

      I migliori esercizi per Ileo PSOAS