L'Altra Riabilitazione

Nervo vago: la principale causa di debolezza, nausea e vertigini

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista e trainer con oltre 20 anni di esperienza nonché fondatore di L'Altra Riabilitazione. Negli anni, i contenuti da me realizzati sono stati fruiti da oltre 1 milione di persone e il mio canale YouTube di settore ha ottenuto il traguardo dei 500 mila iscritti e delle 65 milioni di visualizzazioni.

SCOPRI CHI SONO
Data di creazione: 31 Gennaio 2024

Data di aggiornamento: 31 Gennaio 2024

 

Il Nervo Vago è uno degli aspetti più affascinanti e misteriosi del nostro corpo.

È come un filo elettrico che si snoda dal cervello, attraversa il tratto cervicale e si estende verso ogni angolo dei nostri organi.

La sua importanza è cruciale, influenzando il nostro battito cardiaco, la digestione e la regolazione dell’energia, tra le altre cose.

Negli ultimi anni, questo enigmatico nervo ha attirato l’attenzione degli studiosi per le sue potenziali implicazioni in vari disturbi come debolezza, nausea, vertigini e difficoltà di concentrazione.

 

Indice

  1. Cos’è il Nervo Vago?
  2. Il Sistema Nervoso Autonomo Parasimpatico
  3. Test della tolleranza all’anidride carbonica
  4. Soluzioni pratiche e conclusioni

 

Cos’è il Nervo Vago?

Nervo vago

Ma cos’è davvero il Nervo Vago?

Iniziamo col dire che, in realtà, si tratta di due nervi distinti, uno destro e uno sinistro, che partono direttamente dal cervello.

Questi “fili elettrici” si insinuano nel tratto cervicale e innervano virtualmente ogni nostro organo.

Sorprendentemente, il 70% delle fibre che compongono questi nervi sono di natura sensoriale, il che significa che il loro compito principale è fornire al nostro corpo informazioni sullo stato degli organi interni.

Il restante 30% delle fibre, tuttavia, è particolarmente interessante poiché costituisce una parte cruciale del nostro sistema nervoso autonomo parasimpatico.

 

Il Sistema Nervoso Autonomo Parasimpatico e il Nervo Vago

Sistema nervoso autonomo parasimpatico

Il sistema nervoso autonomo parasimpatico è attivo durante i momenti di tranquillità, regolando automaticamente funzioni vitali come il rallentamento del battito cardiaco, l’aumento dell’attività digestiva e la riduzione dell’infiammazione generale.

In questo contesto, il Nervo Vago gioca un ruolo di primaria importanza nel trasporto di sostanze anti-infiammatorie.

Nel 2002, il neurochirurgo Kevin Tracey ha scoperto che stimolando il Nervo Vago si può significativamente ridurre l’infiammazione nel corpo.

Tuttavia, va sottolineato che l’idea di un Nervo Vago infiammato come causa dei disturbi non è supportata da evidenze scientifiche concrete.

Una ricerca su PubMed, ad esempio, non mostra risultati significativi per “nervo vago infiammato”.

La radice dei problemi legati a questo nervo sembra derivare piuttosto dalla sua stretta comunicazione con il tratto cervicale e il cervello.

Un’irritazione cronica nella zona cervicale può sensibilizzare i centri nervosi nel tronco dell’encefalo, portando a sintomi pseudo-neurologici.

Allo stesso modo, il cervello regola l’attivazione del Nervo Vago in base al livello di stress o rilassamento dell’individuo.

 

Test della Tolleranza all’Anidride Carbonica

Per valutare la salute del nostro sistema nervoso autonomo, è possibile utilizzare il test della tolleranza all’anidride carbonica.

Questo test misura la nostra capacità di respirare profondamente e tollerare l’anidride carbonica, un indicatore importante del nostro stato di stress o rilassamento.

Una bassa tolleranza all’anidride carbonica suggerisce un respiro superficiale e uno stato di allarme persistente.

Prova tu stesso ad effettuare il test:

  • Fai qualche respiro normale, e poi un respiro bello profondo;
  • Dopo aver respirato espandendo al massimo il torace, cerca di espirare alla minima velocità possibile, ovvero mettendoci più tempo possibile ed emettendo un soffio d’aria molto sottile dal naso;
  • mettendo un dito sotto il naso, deve essere percepibile che stai emettendo aria calda.

Quello che vogliamo vedere è quanto tempo ci mettiamo, ed il nostro punto di riferimento è circa 40 secondi.

Sopra i 40 secondi possiamo dire di avere una più che discreta tolleranza alla co2, mentre sopra i 90 abbiamo valori eccezionali.

Sotto i 40 secondi, i 30 o addirittura i 20, abbiamo una bassa tolleranza alla co2, che indica un respiro molto superficiale.

Al netto di persone che hanno problemi ai polmoni, è una indicazione di stato tensivo e di allarme persistente.

 

Soluzioni Pratiche e Conclusioni

Tornando al cuore dell’argomento, come possiamo affrontare efficacemente i problemi legati al Nervo Vago?

La chiave sta nell’indirizzare le due principali fonti di disturbo: il tratto cervicale e lo stato di stress.

Ridurre l’infiammazione cervicale è un passo cruciale e può essere raggiunto attraverso una rieducazione dei muscoli cervicali.

Inoltre, lo stretching dei muscoli può contribuire a ridurre la tensione muscolare che spesso è all’origine dei problemi legati a questo “problematico” nervo.

Quindi, da dove iniziare?

Ti basta accedere alle lezioni di PROVA GRATUITA del mio corso online Cervicale STOP!, che negli anni ha aiutato letteralmente decine di migliaia di persone a risolvere i propri disturbi associati al Nervo Vago.

Compila il modulo qui sotto per iniziare subito!

 

Cervicale Stop

 

    Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

    La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

    Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

    Che cosa ti dobbiamo mandare?

    Scopri come migliorare il tuo dolore cervicale, riducendo il mal di testa, le vertigini e gli sbandamenti.

    Tutti i dettagli sui sintomi e sulle migliori strategie per ridurre al massimo il dolore cervicale

    Marcello Chiapponi

    Marcello Chiapponi

    Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

    Marcello Chiapponi

    Articoli interessanti sul disturbo cervicale

    Tutti i sintomi della cervicale

    Tutti gli articoli sul disturbo cervicale

    Esercizi per disturbo cervicale

    Sintomi di infiammazione cervicale

    Guida al mal di testa da cervicale

    Cervicale e sintomi neurologici

    Riduci il dolore cervicale

    Scarica la demo gratuita del mio videocorso sul disturbo cervicale.

    Cervicale_stop