Il tuo collo è rigido, teso e pieno di “sabbiolina”? Ecco cosa fare (strategia semplice)!

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista, trainer e responsabile del sito

SCOPRI CHI SONO

Ultimo aggiornamento il 13 Settembre 2022 di Giovanni Altomari

Una buona parte delle persone che vedo per un disturbo cervicale riferisce una serie di rumori “sinistri” quando muove il collo.

La parola che più di frequente usano per descrivere questa sensazione è “sabbiolina”.

Di cosa si tratta? È qualcosa di pericoloso? Sono le cartilagini consumate?

Chiariamo subito una cosa: non si sa al 100% a cosa sia dovuto quel tipo di sensazione.

Lo si riscontra assolutamente anche in chi NON ha una vera propria artrosi, quindi l’ipotesi delle “cartilagini consumate” non è (fortunatamente) verosimile.

In questo articolo ti spiegherò tutto quello che devi sapere sulla sensazione di “sabbiolina cervicale” e sui vari scricchiolii: vedrai che non c’è nulla di cui preoccuparsi.

 

PS: la strategia e gli esercizi che troverai sono presi dalla mia guida Cervicale STOP!

Se ti interessa un piano di lavoro personalizzato, Cervicale STOP! è in grado di offrirtelo, grazie alla sua esclusiva procedura di auto valutazione.

Accedi alla PROVA GRATUITA compilando il modulo qui sotto!

 


    Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

    La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

    Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

     

     

    Sensazione di sabbiolina e scrosci nel collo: a cosa è dovuta

    Come dicevo, non sappiamo al 100% cosa provochi queste sensazioni, ma abbiamo comunque dei buoni dati e delle buone soluzioni.

    Gli scrosci sono frequenti quando c’è una prolungata tensione muscolare o rigidità: si creano quindi dei “micro attriti” che rendono imperfetto il movimento delle vertebre cervicali.

    Tieni presente che ogni volta che muovi il collo, mobiliti 7 vertebre ed un concerto infinito di muscoli che devono muoversi in perfetta sincronia.

    La situazione di rigidità e tensione va ad alterare alcuni equilibri, ed ecco che possono nascere questi “micro-attriti”.

    Quello che sappiamo oggi è che se la sensazione di “sabbiolina” non è accompagnata da DOLORE, non c’è motivo di preoccuparsi eccessivamente.

    A volte si riduce con il lavoro riabilitativo che vedremo tra poco, a volte rimane lì dov’è anche se la persona sta meglio.

    Ma come ti dicevo, la sensazione in sè e per sè non è un problema.

    Se oltre che alla sensazione di sabbiolina senti anche dolore, può darsi che tu abbia sviluppato una vera e propria artrosi cervicale: non preoccuparti, ora cercheremo di “metterci una pezza”!

     

     

    Cosa fare per cercare di migliorare rigidità, tensione e scrosci cervicali

    Per ridurre le rigidità cervicali ed i conseguenti scrosci, gli obbiettivi che vogliamo raggiungere è piuttosto semplice, e sono due:

    • muscoli più rilassati
    • vertebre e articolazioni vertebrali più mobili

    Il modo più efficace per farlo è attraverso l’esercizio mirato: gli studi dimostrano che è l’unico sistema per avere risultati a medio e lungo termine (manipolazioni e trattamenti possono avere solo risultati temporanei)

    Non è un caso che in riabilitazione spesso siano molto più efficaci 5 minuti al giorno portati avanti per 3 mesi, piuttosto che un ciclo di complessi trattamenti.

    È per questo che da oramai molto tempo sono passato dall’essere un “manipolatore” all’essere un “rieducatore”.

    Vediamo ora due esercizi particolarmente utili per migliorare la rigidità cervicale, che ti consiglio di ripetere su base quotidiana.

    Gli esercizi sono presi dal mio video corso Cervicale STOP!

    Cervicale STOP! ti potrà essere molto utile se ti interessa un piano mirato e completo a 360 gradi per risolvere i tuoi disturbi cervicali.

    Puoi accedere alla DEMO GRATUITA e sperimentare da subito i benefici semplicemente compilando il modulo qui sotto!


      Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

      La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

      Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

       

       

      Esercizio #1 Mobilizzazioni

      L’esercizio di mobilizzazione è molto semplice: il suo scopo è aumentare il “liquido lubrificante” prodotto all’interno delle vertebre cervicali.

      Dato che il liquido lubrificante (chiamato liquido sinoviale) viene prodotto con il movimento, quello che andremo a fare è semplicemente: muovere il collo in tutte le direzioni, per un tempo adeguato.

      Ecco come fare!

      Esercizio #2 Allungamento del trapezio.

      Questo è un classico esercizio di allungamento muscolare, che è sempre utile in tutti quei casi in cui il muscolo è andato incontro ad uno stato di cronica contrattura.

       

      Conclusioni

      La rigidità, il senso di tensione  e la percezione di “sabbiolina”al collo sono una caratteristica comunissima in chi ha disturbi cervicali.

      L’unico modo di migliorare il problema in modo duraturo è quello che ho illustrato, ovvero: dare quotidianamente i giusti stimoli alle vertebre ed ai muscoli.

      Nell’articolo hai trovato due tecniche, che sono tra quelle che utilizzo più di frequente.

      Se ti va ti approfondire e crearti un percorso semplice ma “su misura”, prova a dare un’occhiata al mio video corso Cervicale STOP!

      Accedi alla PROVA GRATUITA compilando il modulo qui sotto!

       


        Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

        La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

        Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

        4 risposte

        1. Ciao Marcello, oggi volevo scriverti una mail. In attesa dell’apertura iscrizione per cervicale STOP, volevo avere delle risposte su cosa potrei fare in caso di rigidità collo e sensazione di sabbiolina, ed ecco che prima di scrivere la mail ricevo questa tua mail dove parli esattamente di tutto quello che volevo sapere. E’ come mi avessi letto nei pensieri ed infatti rispondi a tutte le mie domande: cosa fare, cosa NON fare, cos’è questa sensazione come di sabbiolina-scricchiolii, e cosa fare e non fare quando si è in mezzo ad una crisi di rigidità e dolore.. insomma volevo ringraziarti immensamente per le spiegazioni in quest’articolo ! Apprezzo tanto il tuo lavoro ed il modo di donarcelo, delle spiegazioni chiarissime, con tutti i dettagli , in pratica, è come io ho domande e tu rispondi, senza però vederci! Come un “empatia” perfetta, ma da qui , a parte scherzi, mi rendo conto che sei davvero espertissimo nell’argomento. Complimenti sinceri e Grazie! Resto in attesa dell’apertura iscrizioni al Cervicale STOP.

        2. Volevo sapere se anche l’orecchio viene coinvolto con questo disturbo,io sento la sabbiolina anche quando parlo a volte. Mi sono accorta che questo disturbo mi passa, poi nn appena mi irrigidisco perché sono una persona ansiosa,mi ritorna. Questo riguarda solo il lato sinistro del collo,spalla e orecchio che ho fatto controllare dal mio medico più volte ma all’interno nn c’ è nulla per cui lui parla di fastidio riflesso. Secondo lei basta esercizio in concomitanza di qualche farmaco anche se io sono contro i farmaci? Il suo articolo mi ha aiutato acapire che la mia ansia e la mia paura di un problema serio,è da escludere,cosi come mi ha detto anche ilmedico di famiglia.La ringrazio.

          1. Purtroppo questi collegamenti non sono mai sicuri al 100% Alessia, l’unica cosa da fare è provare a vedere la risposta all’esercizio riabilitativo…

        Lascia un commento

        Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

        Scopri come migliorare il tuo dolore cervicale, riducendo il mal di testa, le vertigini e gli sbandamenti.

        Tutti i dettagli sui sintomi e sulle migliori strategie per ridurre al massimo il dolore cervicale

        Marcello Chiapponi

        Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

        Gli articoli più letti

        La tua cervicale è infiammata ? 5 sintomi che te lo dicono (e cosa farci)

        Dolore all’inguine destro o sinistro: scopri le cause, i sintomi e rimedi

        Dolore alla bassa schiena che prende le gambe: ecco perchè e cosa fare

        Dolore alla schiena sul lato destro o sinistro: da dove viene e cosa fare

        Dolore al braccio e alla spalla: ecco cosa lo causa e come risolverlo

        Mal di schiena: quando la causa è in realtà nell’intestino (irritato)

        Artrosi all’anca: i vari tipi di sintomi(perchè si avvertono e come rimediare)

        Sensazione di bruciore alla schiena: ecco perchè la avverti e cosa ci puoi fare

        Vertigini e giramenti di testa: quando il problema è cervicale (guida completa)

        Cosa fare per il mal di schiena da ernia del disco L4-L5 o L5-S1

        Dolore anteriore della coscia: possibili cause, soluzioni ed esercizi specifici

        Cervicale infiammata: 4 semplici rimedi per i dolori cervicali

        Infiammazione nervo sciatico: rimedi ed esercizi

        Discopatia L5-S1 (o protrusione discale L5-S1): sintomi ed esercizi

        Mal di schiena zona lombare: cosa lo causa e come curarlo con esercizi mirati

        Dorsalgia e dolore in zona scapole: guida completa per migliorarli

        Esercizi per ileo psoas: il muscolo che infiamma schiena e anca

        Dolore in fondo alla schiena: a cosa è dovuto e come liberarsene con 3 semplici esercizi

        Mal di testa lato destro o sinistro: quando la causa è cervicale

        Riduci il dolore cervicale

        Scarica la demo gratuita del mio videocorso sul disturbo cervicale.

        Cervicale_stop