Vuoi un'analisi completa del tuo disturbo in meno di 10 minuti per scoprire i possibili rimedi? Prova il TEST gratuito!
Voglio provare il TEST!

Contrattura trapezio e muscoli del collo: sintomi, esercizi e rimedi naturali

Lo stato di forte contrattura del trapezio e degli altri muscoli del collo è un sintomo molto comune nel disturbo cervicale: possiamo tranquillamente definirlo il sintomo più comune in assoluto.

Questo stato di tensione costante può essere molto fastidioso: infatti, non c’è soltanto il problema “dolore”, ma si associa spesso ad altri sintomi come mal di testa, rigidità nei movimenti, vertigini..

Più volte mi è capitato di toccare aree particolarmente contratte del trapezio e di far avvertire alla persona sintomi “a grande distanza” come il dolore al braccio, l’emicrania o la sensazione vertiginosa.

In questo articolo vedremo come mai i tuoi trapezi ed i tuoi muscoli del collo possono sviluppare uno stato di contrattura costante, e soprattutto capiremo cosa farci.

Entro la fine dell’articolo avrai un piano preciso per non avvertire più quei fastidiosi sintomi, che ora ti presenterò più nel dettaglio.

In questo articolo parlo di strategie generali, ma se vuoi un percorso semplice e mirato sulle tue caratteristiche, te la consiglio caldamente.

Scopri Cervicale STOP! cliccando sull’immagine qui sotto: puoi anche scaricare una DEMO GRATUITA!

Sciogli la contrattura ai trapezi


Indice dell’articolo


Video-riassunto dell’articolo

Il mio canale YouTube (a proposito, iscriviti!) è ricco di contenuti video sugli stessi argomenti che tratto qui su L’Altra Riabilitazione.

Ecco il mio video sul problema “trapezi troppo contratti”.

 


Contratture cervicali: i sintomi

Ho dedicato un lungo approfondimento ai sintomi del disturbo cervicale, perchè a riguardo c’è davvero tanta confusione.

Non entriamo troppo nello specifico (se vuoi farlo, leggi l’articolo): vediamo solo quali sono i “campanelli d’allarme” di quando le strutture cervicali vanno in difficoltà.

Il sintomo più comune dello stato di contrattura dei muscoli del collo è naturalmente il dolore, cui spesso si associa difficoltà e rigidità nel movimento.

Questo dolore si può presentare in un punto ben preciso, o può manifestarsi come uno stato di tensione costante.

A seconda di che tipo di dolore hai, è possibile trarre delle informazioni su cosa te lo ha causato: lo vedremo tra un attimo.

Il dolore non è però l’unico sintomo che si presenta quando i muscoli del collo sono eccessivamente tesi e contratti.

Non è raro infatti che la persona avverta:

  • sensazione di vertigine e/o sbandamento, come “essere in barca
  • mal di testa, che si presenta come tensione uniforme (cefalea tensiva) o su un lato (emicrania cervicale)
  • pesantezza della testa
  • nausea
  • dolore al braccio e/o in zona delle scapole
  • dolore alla nuca

Se ti interessa, vediamo perché si possono avere certi sintomi quando i muscoli del collo sono molto contratti.

Ti consiglio di leggere queste brevi spiegazioni: avere le informazioni corrette è il primo passo per risolvere il problema.

 

Vertigini e sensazione di sbandamento

Ho parlato approfonditamente dell’argomento nell’articolo sulle vertigini cervicali, ed ancora più nel dettaglio nell’articolo sulle vertigini causate da trapezi troppo contratti.

In sintesi: lo stato di contrattura costante dei muscoli del collo si associa ad una sensazione che potremmo definire di vertigine soggettiva.

La persona non vede gli oggetti che si muovono, ma si sente instabile, come fosse su una barca, o come se stesse camminando su una superficie instabile.

Questo sintomo è dovuto al fatto che lo stato di infiammazione dei muscoli e delle vertebre cervicali può coinvolgere importanti centri nervosi (come il tronco dell’encefalo)

 

Mal di testa (cefalea tensiva, emicrania, pesantezza, dolore alla nuca)

Anche qui, l’argomento è talmente vasto e interessante, che ci ho dedicato diversi articoli.

Se il mal di testa è un problema che ti assilla, leggi:

Sinteticamente: muscoli del collo e muscoli cranici sono in forte collegamento.

Se i muscoli del collo sono sempre contratti ed infiammati, tendono a trasmettere questo stato ai loro “vicini di casa” che sono proprio le strutture del cranio.

Un sintomo tipico di muscolatura cervicale in difficoltà è la pesantezza della testa.

 

Nausea

Anche per questo sintomo, ti consiglio di leggere l’articolo sulla nausea da cervicalgia, se questo è un sintomo che avverti.

La nausea si avverte quando la tensione è talmente forte da irritare il Nervo Vago, importante nervo digestivo che transita attraverso i muscoli del collo.

 

Dolore al braccio e/o in zona delle scapole

Il dolore al braccio è tipico di quando la contrattura del trapezio ha contribuito al formarsi di una discopatia C5-C6 o C6-C7: si tratta di una situazione molto comune.

Non di rado capita che la persona avverta un dolore tra la scapola e la colonna vertebrale, spesso considerato un problema a parte.

In realtà, basta guardare l’anatomia del trapezio per capire che non è così.

 

Perchè il trapezio e gli altri fasci muscolari possono essere sempre contratti

Ok, ora hai capito che hai i muscoli del collo troppo tesi e contratti.

Potrebbero non essere gli unici: spesso chi ha problemi al collo ha anche contratture frequenti alla bassa schiena.

Ma come mai è successo questo?

Sono i “colpi d’aria”? No, ho spiegato in un articolo che il “colpo d’aria” non fa altro che “accendere” una situazione già pronta.

Come spiego in tutti i miei articoli e sulla mia guida Cervicale STOP!, le cause sono di tre tipi:

  • posturali-meccaniche
  • metaboliche
  • emotive o legate a stress nervoso

Ciascuno di noi ha un “mix” di queste tre cause, ma di solito una delle tre è prevalente.

E come si fa a capirlo? Ci sono esami specifici?

Purtroppo, non esattamente: la maggior parte delle volte lo si capisce dal tipo di sintomi.

Ora ti illustro velocemente i “sintomi tipici” : vediamo se ti riconosci in uno dei tre quadri!

Poco più avanti, parleremo naturalmente di cosa fare per migliorare, in ciascuno dei casi.

 

Cause posturali-meccaniche

Quando la contrattura dei trapezi e dei muscoli cervicali è causata da fattori legati al movimento, le caratteristiche sono:

  • dolore ben localizzato in un punto
  • dolore che si accentua con precisi movimenti
  • dolore che sparisce o si attenua molto a riposo

 

Cause metaboliche

Non è frequente, ma neppure così raro, che la contrattura muscolare sia espressione di un metabolismo che non funziona bene (si trovano studi in questo senso già dal 1982).

Ad esempio, mi capita spesso che persone con problemi cronici allo stomaco abbiano anche una contrattura del collo sul lato sinistro (quello dello stomaco, appunto).

Non è raro neppure che grazie alla mia guida, qualcuno abbia scoperto allergie o intolleranze di cui non era a conoscenza, come questa ragazza:

Può essere molto difficile individuare questo tipo di “collegamento”, che in genere ha queste caratteristiche:

  • sensazione di tensione uniforme (non di dolore localizzato)
  • correlazione con i pasti
  • miglioramento con diete magari intraprese per altri motivi
  • presenza “collaterale” di sintomi come gonfiori o colon irritabile

 

Cause legate a stress e tensione nervosa

Dai, non dirmi che non lo sapevi: lo stato di stress e ansia persistente è tra le prime cause di eccessiva contrattura ai muscoli del collo.

Uno studio del 2016 ha messo in evidenza forti collegamenti tra dolore al collo e stati di ansia-depressione.

Quando è la tensione nervosa ad essere la responsabile, abbiamo:

  • sensazione di tensione di tutti i muscoli cervicali
  • presenza molto frequente di sintomi come vertigine o sbandamento
  • presenza di sintomi come mancanza di lucidità o perdita di memoria a breve termine
  • dolore anche a riposo
  • sensazione frequente di dover “stirare” il collo

 

Come si diagnostica

Ad oggi, non esiste un “contratturometro”, cioè uno strumento che ti dica quanto i tuoi muscoli cervicali sono tesi.

E anche se esistesse, non servirebbe a niente.

Perchè dico questo?

Per lo stesso motivo per cui la frase (che purtroppo molti professionisti usano spesso) “hai i muscoli del collo molto contrattinon ha nessun senso.

Immagina di diventare un massaggiatore esperto, e di massaggiare in un giorno 30 persone: avrai sentito 30 “consistenze” muscolari diverse, perchè ognuno di noi ha caratteristiche anatomiche differenti.

Quelli con i muscoli che ti sembravano più tesi, saranno stati anche quelli con più sintomi? Assolutamente NO.

Posto che non si può misurare, non c’è correlazione tra lo stato di rigidità dei muscoli e i sintomi che la persona avverte: la ricerca scientifica lo dimostra da anni (se conosci l’inglese, c’è pieno di articoli che lo dimostrano, come questo sul dolore al collo di Painscience) .

Ecco perché la contrattura muscolare è solo una sensazione soggettiva: questo non significa che te la inventi, ma solo che non serve misurarla (e men che mai “a mano”!)

Tutto ciò è valido a meno che tu non ti sia procurato, a causa di un trauma, una vera e propria lesione (strappo muscolare): in quel caso si vedrebbe con una ecografia.

 

Come si cura generalmente la contrattura dei trapezi e dei muscoli del collo

Ovviamente, il consiglio è scontato: come prima cosa devi fare riferimento al tuo medico.

I rimedi più utilizzati di solito sono

  • antinfiammatori e miorilassanti, farmacologici o naturali
  • indicazioni posturali
  • terapie strumentali (tecar, laser, tens)
  • terapie manipolative di vario genere
  • esercizi mirati
  • altri rimedi di vario genere (più o meno discutibili), cui ho dedicato un apposito articolo

Lo confesso senza problemi: NON sono particolarmente amante delle terapie manuali, che pure sono estremamente diffuse.

Le utilizzo ancora per “accelerare i tempi” (vedi tecnica “Cervical System”), ma mai e poi mai baserei il mio piano riabilitativo solo su quelle.

Il motivo è molto semplice: per capirlo, torna un attimo al paragrafo “cause”.

Può una manipolazione cambiare il modo in cui il mio corpo si muove? No di certo.

Può migliorare il mio metabolismo? Beh, se ci credi fortissimamente forse si…

Il mio stress nervoso? Sicuramente mi aiuta, ma solo temporaneamente.

Ecco perchè sostengo fortemente l’utilità di un piano riabilitativo COMPLETO, basato su:

  • esercizi mirati, che ri-educhino i muscoli a lavorare correttamente
  • miglioramento dell’alimentazione
  • tecniche per ridurre l’ “impatto” dello stress nervoso

Vediamo quindi qualche consiglio in questo senso: se poi ti interesserà un piano semplice ma completo, nella mia guida Cervicale STOP! ho inserito dei TEST per capire quali sono gli esercizi e le tecniche più adatte al tuo caso.

Scarica la DEMO GRATUITA cliccando sull’immagine qui sotto!

Sciogli la contrattura ai trapezi

Esercizi e consigli per contratture cervicali

Vediamo quindi cosa puoi fare per ri-educare e ri-condizionare i tuoi muscoli cervicali.

Basandoci su quanto abbiamo visto circa le cause del problema, ecco dei suggerimenti che vanno a “colpire” tutti i vari aspetti: le cause legate al movimento (meccaniche), quelle legate al metabolismo e quelle legate allo stress nervoso.

 

#1 allungamento del trapezio

Quando i muscoli cervicali sono troppo rigidi e contratti, possiamo fare la cosa più semplice: cercare di dare degli “input” di allungamento.

Questo esercizio (preso da Cervicale STOP!) è un ottimo modo per farlo.

Quando il problema ha delle forti caratteristiche “posturali” è efficacissimo, mentre lo è meno in caso di “tensione da stress”.

 

#2 contrazione attiva del trapezio

In riabilitazione, è assai raro che si propongano esercizi di rinforzo attivo, perché spesso si pensa erroneamente di sovraccaricare muscoli già contratti.

Niente di più sbagliato: il lavoro di rinforzo attivo aumenta il metabolismo muscolare, ed è particolarmente utile anche quando abbiamo stati di tensione emotiva molto forti.

 

#3 respirazione diaframmatica

La respirazione diaframmatica è la base di qualsiasi rieducazione posturale, in particolare dei problemi cervicali.

Il diaframma è molto collegato con il sistema nervoso: più siamo in ansia, più il nostro respiro si fa superficiale, ed il nostro diaframma ne risente.

Tutto questo ha forti implicazioni cervicali: per rendertene conto, leggi questo caso clinico di disturbo cervicale legato ad una cattiva respirazione.

Ecco quindi un esercizio per migliorare la dinamica del respiro.

 

#4 alimentazione circadiana e anti infiammatoria

Non puoi sapere quanto le tue abitudini alimentari “pesino” sul tuo benessere fino a che non hai provato a cambiarle.

Non esiste una “alimentazione ideale”: esistono dei principi che, se applicati, fanno star meglio una larga maggioranza di persone.

Quali sono? Li puoi scoprire nell’articolo sull’alimentazione circadiana e anti infiammatoria.

15 giorni di miglioramento della dieta sono sufficienti a capire quanto questo ti possa aiutare, sia a livello cervicale che a livello “generale”

 

#5 integrazione di magnesio

Il magnesio è uno dei pochissimi integratori che mi capita di consigliare per problematiche di questo tipo: riponiamo decisamente troppa fiducia negli integratori, rispetto ai loro reali benefici.

Addirittura, l’Italia detiene il non invidiabile primato di maggior consumatore di integratori d’Europa.

Tuttavia, le proprietà miorilassanti del magnesio sono note ed accertate: di conseguenza, anche se non rivoluzionerà la situazione, l’integrazione di magnesio può avere un senso.

Uno dei prodotti che consiglio più spesso è quello qui sotto

Come affronto, di persona, il dolore cervicale con i miei pazienti?

Quando una persona si rivolge a me per un problema di contrattura al trapezio, cerco di valutarla nel modo più completo possibile, seguendo i principi e le linee guida che trovi nei miei articoli e nei miei video e che ho sviluppato dopo tanti anni di studio ed esperienza sul campo.

Grazie a una serie di test basati sul movimento, posso capire quali siano le criticità maggiori consigliarti un piano riabilitativo su misura.

In alcuni casi, è opportuno valutare anche altri aspetti, che non hanno a che vedere con il movimento e la postura, come ad esempio il metabolismo e lo stato di ansia / stress.

Per fare ciò utilizzo delle utilissime strumentazioni: trovi descritta tutta la procedura alla pagina Esempio di Visita.

Nel video qui sotto, troverai un spiegazione dettagliata di come avviene la valutazione.

 

Conclusione sulla contrattura al trapezio

La contrattura ed il senso di tensione ai muscoli del collo è, come ho già detto, il “sintomo cervicale” più comune.

Molte persone ripongono fiducia in farmaci, integratori e manipolazioni di vario tipo, con un beneficio spesso solo parziale.

Spero di averti aiutato a comprenderne il motivo: se ad irrigidirci i muscoli sono fattori come il nostro carattere, i nostri movimenti e la nostra alimentazione…..non posso certo pretendere che un integratore o una manipolazione me li modifichi!

Pochi accorgimenti ed esercizi, ma che vadano a colpire nei punti giusti, sono la ricetta vincente nella maggior parte dei casi (per lo più, a costo zero!).

Lo dimostrano i messaggi che tutti i giorni mi arrivano, come questa recensione sulla mia pagina Facebook

 

Insomma, per stare meglio non occorre un grandissimo impegno o tantissime conoscenze.

Se vuoi conoscere le migliori tecniche, e capire quali sono più adatte al tuo caso, ti consiglio la mia guida Cervicale STOP! e le sue esclusive procedure di auto-valutazione!

Scoprila cliccando sull’immagine qui sotto: puoi anche scaricare una DEMO GRATUITA!

Sciogli la contrattura ai trapezi

, ,
Articolo precedente
PANCIA GONFIA E METEORISMO INTESTINALE: 5 RIMEDI PER RITROVARE IL BENESSERE
Articolo successivo
Dolore all’inguine destro o sinistro: scopri le cause, i sintomi e rimedi

Post correlati

33 Commenti. Nuovo commento

  • Avatar
    Luca Locatelli
    24 Gennaio 2018 16:39

    Buongiorno signor Capponi i suoi esercizi mi sembrano quantomai intelligenti e utili io Avrei veramente bisogno di un programma rieducativo in quanto sono un pianista e non riesco più a suonare per questioni muscolari e cervicali credo di necessitare anche un incontro con lei se fosse possibile per organizzare un piano di recupero della mia attività le lascio i miei dati grazie

    Rispondi
  • Avatar
    Eraldo Pavan
    25 Gennaio 2018 17:23

    Egregio Marcello, nel suo manuale relativo ai problemi cervicali viene trattato l argomento dei nervi spinali che sono infiammato per qualche causa e che provocano (cosi succede a me) formicolio, sensazione di bruciore e sopratutto scosse? E se trattato questo argoment o nel suo manuale viene data una soluzione di queste problematiche? Grazie per l attenzione e cordiali saluti. Eraldo.

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      26 Gennaio 2018 06:26

      Buongiorno Eraldo. L’unica modalità in cui i nervi spinali (che poi è uno o due alla volta, al massimo) possono essere compressi è l’ernia cervicale. La soluzione non dipende dal tipo di problema, ma dalle caratteristiche dell’individuo. Nel manuale trova quanto necessario.

      Rispondi
  • Buongiorno
    Signor Chiapponi
    Da un po di tempo soffro di questo dolore continuo alla parte sinistra di tutto il trapezio con contrattura individuata tra scapola e trapezio inferiore e anche alla parte superiore del trapezio
    Con conseguenza anche di forte cefalea e nausea.
    L infiammazione del trapezio mi dura circa 3 giorni e poi si presenta costantemente (nell arco di un mese 2 volte) ho effettuato gia lastra alla colonna e risonanza magnestica alla cervicale con esito negativo soltalto dellla riduzione della lordosi cervicale… ho provato gia a fare sedute di tecar massaggi decontratturanti, visista ortopedica con prescrizione dei plantari, e ginnastica posturale senza nessun esito positivo..in tutte le visite mi dicono che e un problema di postura..premetto che non sono un medico ma questa forte contrattuta non credo sia solo postura e che per scioglierla si risolva solo con la ginnastica posturale!attendo al.piu presto una sua opinione sul mio problema
    Grazie
    Francesca

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      21 Febbraio 2018 14:34

      Francesca, come avrà potuto leggere nell’articolo, sono fermamente convinto che prima di tutto occorra stimolare i muscoli con esercizi specifici. Il consiglio è quindi di seguire le indicazioni dell’articolo…

      Rispondi
  • Salve Marcello .da circa una settimana avverto questa sensazione di nodo sul nervo al centro della schiena lo sento quando mi piego in avanti e come se fosse u peso ma appena lo massaggio questa sensazione va via..da premettere faccio da circa 20 anni un lavoro che mi porta a stare in piedi almeno 10 ore al giorno. .soffro molto di stress e ho la cerviale che tira un po’ quando piego la testa indietro. .non avverto nessun dolore e solo una sensazione di fastidio e essendo ansioso non faccio altro che fissarmi. .ho letto che viene chiamato” tender spots “..a volte mi porta anche un senso di formicolio. .ripeto dolore no. .grazie attendo una sua risposta

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      23 Febbraio 2018 08:33

      Gennaro, volentieri posso rispondere….è che non ho capito quale sia la domanda…

      Rispondi
      • La domanda è come mai al centro delle scapole avverto un senso di peso e formicolio senza dolore. .avendo una postura errata e sentendo la cervicale che tira un po’ e possibile che la causa sia questa?..naturalmente la sensazione sparisce appena faccio un auto massaggio ..come se fosse un nervo accavallato come se non fosse rilassato

        Rispondi
        • Marcello Chiapponi
          Marcello Chiapponi
          25 Febbraio 2018 08:55

          Si, è possibile che sia una “estensione” del problema cervicale, dato che il trapezio arriva fino a metà schiena…

          Rispondi
  • Salve Marcello,soffro do contrattura cronica al trapezio sinistro e collo,da un bel po di mesi avverto però anche un bruciore in un punto specifico della testa proprio sopra il trapezio e il collo contatto come se in quel punto mi avessero tirato i capelli e sento questo calore bruciore..Dalla risonanza é emerso perdita curva fisiologica tra c5 e 56 e c6 e c7 due prorusioni(bulging)che improntano il sacco durale..il mio pensiero e fadtidio é il bruciore in testa che passa anche per due mesi ma poi torna…se faccio dei massaggi al trapezio il bruciore lo sento proprio salire..grazie mille

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      29 Maggio 2018 05:58

      Ciao Graziella. Non ho capito bene quale sia la domanda. Ci può essere un collegamento tra i due sintomi, come hai letto nell’articolo…

      Rispondi
  • Buongiorno….io spesso ho dolori alla cervicale sbandamenti…dolori alla nuca e d un qualche giorno anche dolori dietro l orecchio la mandibola il medico mi ha detto che si è infiammato il nervo .mi ha dato celebrex e muscoril li sto prendendo da 4 giorni ma il dolore e il fastidio nn è passato.mi ha anche detto che per il momento è meglio evitare massaggi e Tecar….volevo sapere un suo parere grazie

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      15 Giugno 2018 05:14

      Buongiorno Pina. A dire la verità se l’ha vista un medico non c’è motivo di cercare ulteriori opinioni. Se davvero c’è un nervo infiammato è normalissimo che il dolore persista diversi giorni o settimane…

      Rispondi
  • Buonasera,ho bisogno del suo consiglio,da diversi mesi ho i muscoli del collo e della spalla molto contrati e dolorant che mi portano a forti mal di testa,prendo l’ aulin e ho fatto dei massaggi dall’osteopata che mi danno un beneficio istantaneo ma dopo unpo’ il dolore si ripete.Io frequento la palestra 4 volte a settimana e faccio anche pancafit ..vorrei un suo consiglio per poter migliorare la mia situazione.grazie mille

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      20 Giugno 2018 09:12

      Buongiorno Genny. Direi sicuramente di seguire i consigli dell’articolo e di scaricare la demo della guida, lì trova tutto quello che le serve

      Rispondi
  • Ciao Marcello,sono Francesco ho un problema da almeno due anni,ho perso fiducia nei dottori,e cerco da solo la causa del mio problema….i sintomi sono irrigidimento del collo e della nuca e se gira la testa sia a destra che a sinistra mi fa il collo fino leggermente all’altezza spalle come un nervo infiammato,a seguire abbiamo dolore alla ultima vertebra,e se porto la testa all’ indietro ronzio all’orecchio destro, tensione mandibolare con spontanea contrazione di apertura e chiusura,palato duro contratto con spasmi tipo crampi,alla base del naso irrigidimento e per finire sento pure contrazioni sopra e sotto l occhio destro e se lo chiudo mi vibra.questi sono tutti i sintomi che da due anni ci convivo e non riesco più ad uscirne,avvolte sono un più lievi ma avvolte la depressione mi abbraccia ….ora non voglio darti questo fardello ,ma se sai come aiutarmi ne sarò felice, grazie anticipatamente per qualsiasi risposta.un saluto Francesco.

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      9 Luglio 2018 10:23

      ciao Francesco. Mi hai esposto tutti i tuoi sintomi, ma non ho capito come vuoi che ti aiuti. Riguardo alle possibili cause del problema, probabilmente non ce n’è solo una ma un mix, come hai potuto leggere nell’articolo…

      Rispondi
  • Ciao, io da qualche giorno sento un lieve dolore dalla parte sinistra del collo e molta tensione che parte dalla spalla/clavicola, sale fino alla mandibola fino ad arrivare dietro l’orecchio. Ho anche la sensazione di avere l’orecchio tappato e anche se rimango rilassato, sul collo al tatto sento un muscolo rigido. A parte questo a volte da coricato mi si intorpidiscono le dita delle mani (anulare/mignolo). Da poco soffro anche di sinusite, mettendo insieme tutto questo, l’ansia mi arriva alle stelle e sto ancora piu male.. Tutto questo puo dipendere dalla cervicale?

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      11 Luglio 2018 16:59

      Enrico, i sintomi che riferisce sono molto frequenti nelle sindromi cervicali. Sono le sindromi cervicali a non essere semplici da spiegare, ma sul sito trova tutto il materiale che le serve….

      Rispondi
  • Salve ,ho da due mesi dolore all’ultima vertebra c6 c7 (diagnosticaTa da raggi x ) e dolore al braccio sinistro ,con formicolio tremendo +muscoli contratti al collo e spalle .mi sto curando con sirdalud e lirica per due mesi,secondo lei va bene questa cura.
    Poi ho un fastidio alla gola e epiglottide come se mi trasse o senzazione di nodo in gola ,questo problema alla gola dipende dalla cervicale? Tra 3 giorni inizio anche terapia riabilitativa (laser ,tens infrarossi ecc ,devo fare altro ?
    Grazie per la risposta

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      21 Luglio 2018 02:57

      Buongiorno Rosalba. Il consiglio è di seguire quanto le è stato indicato finora: se l’ha vista un medico e assegnato questa cura la cosa migliore da fare è seguirla e giudicare a fine ciclo…

      Rispondi
  • Sono due settimane che ho sbandamenti assurdi, mi tocco sempre il collo sentendo un rigidità nella parte dietro ma non ho dolore. Inoltre ogni volta che muovo il collo sento cric-crock. Io sono molto ansiosa di mio e ho anche avuto un periodo in cui ero sottoposta a forte aria condizionata 24/7 e molto stress. Ho fatto sia visita neurologica che da otorino e tutto negativo con TC e risonanza e analisi del sangue. Oltre a quello ho altri sintomi strani come perdita di lucidità, difficoltà a mettere a fuoco e qualche volta vomito nervoso e bruciore di stomaco. Potrebbe essere la cervicale?

    Rispondi
  • Ciao Marcello, sono un ragazzo di 27 anni, mi chiamo Gianluca, sono circa 10 mesi che combatto con una contrattura al trapezio destro che solitamente non mi crea problemi oltre alla rigidità sulle spalle ma a volte “scoppia” e il dolore non mi lascia vivere … proprio stasera, durante una sessione di allenamento (corro da amatore) mi sono fermato che fare qualche flessione e nonostante il dolore fosse passato con l’allenamento, non sono riuscito ad eseguire le flessioni ! Il problema è che non avevo la forza al braccio destro, (lato della contrattura del trapezio) era come se più di un certo “peso” non potesse sostenere, quindi non riuscivo a tirare su il mio peso e ho dovuto abbandonare … praticamente sentivo una estrema debolezza nell’arto destro ! E’ possibile secondo te ?? A dire la verità, sento questa debolezza del braccio, da quando è scoppiato il dolore … Cioè, se il problema è il trapezio, cosa c’entra il braccio ? Come mai quando mi prendono queste contratture, mi fa male anche la spalla e tutto l’arto va fuori uso ? Come mai non ho forza nel braccio ? Potrebbe essere anche un problema di tendini o dipende tutto dalla contrattura del trapezio, secondo te ? Grazie mille, Gianluca.

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      7 Gennaio 2019 06:43

      Ciao Gianluca. Io farei un salto dal medico e mi adopererei per fare una risonanza. Non è da escludere che la causa del problema sia un’ernia cervicale, e che quella che tu chiami contrattura del trapezio sia in realtà un dolore vertebrale…

      Rispondi
  • Consigli molto utili

    Rispondi
  • Buonasera. Sono una ragazza di 27 anni e due settimane fa sono andata dal medico per una forte contrattura al trapezio che mi provocava senso appunto di rigidità e anche bruciore e fitte nei movimenti, localizzati dietro nella zona appena sotto le spalle e tra le scapole. Il medico mi aveva detto che era un infiammazione e mi ha dato come terapia punture di bentelan e muscoril che ho fatto per sei giorni. Ho smesso quindi le punture da una settimana ma sento ancora fitte in alcuni momenti sempre in quella zona e bruciore e come se mi tirasse se abbasso la testa e leggero dolore alla pressione ai lati di una vertebra cervicale. Non so cosa pensare. Inizio a sentirmi preoccupata. Mi piacerebbe sapere il suo parere. Grazie

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      28 Gennaio 2019 07:40

      Buongiorno Chiara. Non c’è nulla di cui preoccuparsi. Basta seguire le indicazioni del medico ed attendere, due settimane sono un tempo molto breve. Se la situazione non si risolve può darsi che ci sia un problema vertebrale oltre che a quello muscolare, ed in tal caso farà i dovuti accertamenti…

      Rispondi
  • Buonasera Marcello,
    Da circa un mese ho una sensazione di pesantezza che dal collo scende alle braccia e al petto,non è un dolore,ma un grosso fastidio che mi costringe con le braccia sempre sui fianchi Un senso di pesantessa al busto,al seno,una sensazione di morsa sotto le braccia.Sto curando l ansia dal neurologo e sto andando dall osteopata.Secondo lei sono fattori riconducibili alla cervicale?grazie

    Rispondi
  • Salve,
    Da circa 10 medi ho una contrattura al trapezio destro, trattata con manipolazione kiropratico, tekarterapia e da ultimo fisioterapia, senza successo. Il problema sembrerebbe riverberarsi sui muscoli del collo laterali e profondi, con affievolimenti tono della voce e sensazione di ‘nodo’ alla trachea/faringe. E’ possibile che gli esercizi suggeriti abbiano effetto anche fu questo problema sopravvenuto?
    Grazie

    Rispondi
    • Marcello Chiapponi
      Marcello Chiapponi
      5 Novembre 2019 07:31

      Buongiorno Vito. I problemi a partenza “posturale” non c’entrano molto con l’abbassamento del tono della voce e con il nodo alla gola. Verificherei insieme al medico le altre possibili cause, che però spesso in questi casi si fatica un po’ a trovare..

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu