Dolore bassa schiena lato desto: ecco le (soprendenti) cause e rimedi

In questo articolo ti parlerò di un problema che per lungo tempo mi ha riguardato in prima persona, ovvero il dolore alla bassa schiena sul lato destro.

Come tutti i dolori asimmetrici (cioè che si manifestano da un solo lato), il dolore alla bassa schiena sul lato destro è particolarmente interessante, perchè la causa non è mai quella che si pensa.

Quando il dolore si manifesta da un solo lato, c’è sempre qualcosa in più del solito “è colpa di come sto seduto”: i dolori dovuti solo alla nostra postura ed ai nostri movimenti si manifestano molto più spesso in modo uniforme, non asimmetrico.

Nel mio caso, sono riuscito a superare egregiamente questo problema (che per fortuna non era grave): naturalmente ti illustrerò come ho fatto e come puoi fare lo stesso.

Se non ci conosciamo: sono Marcello Chiapponi, fisioterapista fondatore di L’Altra Riabilitazione (questo sito e la relativa azienda).

Io ed i miei collaboratori aiutiamo le persone a risolvere dolori scheletrici, migliorare la postura e migliorare lo stato di forma generale, soprattutto attraverso video corsi e programmi online, che negli ultimi anni hanno registrato migliaia di clienti soddisfatti.

A riguardo del tema di questo articolo, ti consiglio già da subito di iscriverti alla PROVA GRATUITA di “Mal Di Schiena Passo Dopo Passo”, il mio programma per risolvere i dolori lombari.

Compila il modulo qui sotto per registrarti gratuitamente!

 


    Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

    La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

    Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

    Dolore bassa schiena lato destro: come si manifesta (sintomi tipici)

    Sono una persona fortunata, oltre che ad essere particolarmente rispettosa del suo corpo (e ci mancherebbe, è questo che insegno): il mio dolore sulla bassa schiena destra è sempre stato molto sopportabile.

    Queste erano le situazioni in cui mi capitava:

    • quando mi “stiracchiavo” in un certo modo
    • se rimanevo a letto 1 ora in più del solito
    • dopo un paio d’ore di camminata in montagna

    Peraltro, anche quando era presente, era sempre piuttosto lieve.

    Per molte persone però, può andare MOLTO diversamente.

    Il dolore alla bassa schiena sul lato destro può essere anche molto intenso, e manifestarsi anche tutti i giorni.

    Le aree tipiche in cui questo dolore di manifesta sono:

    • i muscoli lombari (ovviamente del lato destro)
    • l’osso sacro
    • il gluteo destro

    Le circostanze tipiche in cui il dolore si presenta sono invece molto variabili, dato che può essere:

    • un dolore lieve ma più o meno costante durante la giornata
    • un dolore mattutino che migliora pian piano
    • un dolore che si accentua solo con determinati movimenti o sovraccarichi

    Fortunatamente, come per molte situazioni di dolore scheletrico, il modo ed il punto in cui si manifesta…. non cambia il modo in cui lo affrontiamo!

     

    Le cause: a cosa è dovuto il dolore alla bassa schiena destra

    Qui le cose si fanno interessanti, perchè come ti dicevo, i dolori asimmetrici hanno sempre quel “qualcosa di diverso” che li caratterizza.

    Magari hai già fatto una lastra o una risonanza, e magari ti hanno detto che il tuo dolore alla bassa schiena è dovuto ad una discopatia, ovvero ad un problema dei dischi vertebrali.

    Dati alla mano, è facile capire che non può essere così, dato che:

    • le discopatie non sono quasi mai causa di dolore, come spiego nel mio articolo sulle discopatie
    • problemi ai dischi vengono rilevati anche nel 100% delle persone sane, quindi entro certi limiti fanno parte del normale invecchiamento

    La causa del dolore alla bassa schiena destra è il formarsi di un cosiddetto “punto di sovraccarico posturale”.

    Per qualche motivo (tra poco vedremo i possibili “candidati”) il tuo corpo ha deciso di modificare il suo assetto, andando a sovraccaricare quella zona.

    A questo punto i muscoli della zona, soprattutto il muscolo ileo-psoas (muscolo molto importante e particolare, se ti interessa vai a guardare il mio articolo a riguardo), cominciano a sviluppare una maggiore tensione e contrattura.

    A lungo andare di contrattura, i muscoli lombari possono infiammarsi, e “trascinare” nella loro infiammazione anche le strutture vertebrali, che in questo caso sono più una vittima che una causa.

    Ma perchè il corpo dovrebbe decidere di sovraccaricare la zona della bassa schiena destra?

    Per ognuno può essere un motivo diverso, ma a riguardo della lombare destra ci sono alcuni interessanti collegamenti che vale la pena di scoprire.

     

    Potenziale causa #1: il collegamento con l’intestino

    Il muscolo ileo-psoas, che abbiamo visto essere uno dei principali protagonisti del sovraccarico e della contrattura della zona, è strettamente in collegamento con l’intestino, in particolar modo con il colon ascendente.

    Questo non per chissà quali motivi oriental-filosofici, ma semplicemente perchè … sono vicini di casa!

    L’intestino è infatti letteralmente appoggiato sul muscolo ileo psoas, e di conseguenza si influenzano a vicenda.

    Il lato destro del colon è particolarmente sensibile agli stati infiammatori: molto spesso la colite si manifesta come dolore sul lato destro dell’addome, per non parlare dell’appendicite.

    Chi ha l’intestino mediamente “problematico” ha spesso uno stato di contrattura costante del muscolo ileo psoas: ecco che questo nel tempo può contribuire al sovraccarico del lato destro.

     

    Potenziale causa #2: le cicatrici addominali

    Moltissime persone hanno subito un intervento chirurgico in zona addominale.

    Chi li ha subiti prima dell’invenzione della laparoscopia, ha anche dei tagli a livello cutaneo.

    Gli interventi chirurgici, con o senza laparoscopia, sono sempre causa di aderenze (tante o poche che siano).

    Le aderenze della zona addominale sono un’altra potenziale causa di contrattura dei muscoli, in particolare dello psoas.

    Il motivo è molto semplice: nelle zone di aderenza, c’è meno elasticità (del resto, se così non fosse non si chiamerebbero aderenze).

    Immagina di indossare un vestito che da una parte ti “tira” di più: inevitabilmente i tuoi muscoli dovranno adattare la tua postura alla minore elasticità della zona.

    Nel mio caso, era proprio questo il fattore principale: la mia cicatrice dell’appendicite è molto evidente, e per anni l’ho “sentita” ad ogni cambio di stagione.

    Logico che i muscoli dell’addome e della bassa schiena destra si fossero maggiormente contratti

     

    Potenziale causa #3: lo “scarico meccanico”

    Il tuo corpo potrebbe decidere di sovraccaricare il lato destro semplicemente perchè vuole…. scaricare il lato sinistro!

    In questo caso, i potenziali “sospettati” sono le articolazioni della gamba sinistra (anche se può capitare con qualsiasi articolazione).

    Una caviglia rimasta debole dopo una distorsione, o un ginocchio “problematico” possono indurre il corpo a togliere un po’ di carico dalle articolazioni della gamba sinistra.

    Ma siccome il carico non può svanire per magia…. andrà a gravare sul lato destro!

    Ecco che la nostra schiena destra subisce un piccolo ma costante sovraccarico.

     

     

    I rimedi: cosa NON ha funzionato nel mio caso (sia da paziente che da terapista)

    Ho subito l’operazione di appendicectomia a 13 anni, quindi il mio sovraccarico posturale ha cominciato a formarsi ben presto, ed in un certo senso ci sono “cresciuto insieme”.

    All’università ed in qualsiasi corso di formazione ero sempre quello che “pendeva a sinistra”: una volta veniva rilevato con qualche strumento sofisticato, una volta con due banali bilance, ma sempre lì si andava a finire.

    E puntualmente si andava a parlare della cicatrice dell’appendice ecc. ecc…

    Puoi facilmente immaginare che negli anni io abbia subito qualsiasi forma di violenza su quella cicatrice: manipolazioni, scollamenti, massaggi profondi, scrocchiamenti della bassa schiena….

    Tutte cose che sul momento bilanciavano magicamente il carico.

    Peccato che alla successiva puntata (che poteva essere anche il giorno dopo) si fosse punto e a capo.

    Da terapista, ogni volta che mi capitava una situazione di questo tipo, ho avuto esattamente la stessa esperienza: non c’era manipolazione o massaggio che consentisse dei risultati stabili nel tempo.

    Il motivo per cui qualsiasi trattamento “esterno” o manipolativo non può dare risultati a lungo termine è molto semplice: non è possibile convincere “a forza” il sistema nervoso a togliere carico da una zona che lui ritiene di dover scaricare.

    Ecco perchè ho abbandonato ben presto qualsiasi forma di trattamento manuale: per quanto possa essere spettacolare e benefica sul momento, è pessima quando si tratta di costruire risultati duraturi (che è sempre stato il mio vero obbiettivo).

    Tuttavia, ad oggi non mi capita davvero più di avvertire quel tipo di dolore: come ad ogni essere umano sulla terra mi può capitare di avere mal di schiena ogni tanto, ma quel dolore sulla bassa schiena destra non l’ho più avvertito.

    Come ho fatto?

    Ora te lo dico….

     

     

    I rimedi: cosa funziona davvero per il dolore alla bassa schiena destra

    Il mio problema l’ho superato senza volerlo e senza accorgermene: infatti non è mai stato così fastidioso da spingermi a prendermene cura in modo mirato.

    Ed è stato possibile grazie ai programmi online che ho preparato e che costantemente aggiorno per i clienti di L’Altra Riabilitazione.

    Da quando L’Altra Riabilitazione è diventata una realtà, ho iniziato a girare quotidianamente video in cui illustro allenamenti, esercizi mirati, stretching di vario genere…

    Ecco che i miei muscoli subiscono quotidianamente una serie di “input positivi”, e questo ha fatto davvero la differenza.

    Per avere risultati duraturi sul dolore alla bassa schiena destra devi quindi fare una semplice cosa: far funzionare meglio i tuoi muscoli !

    E non preoccuparti: per farlo non occorre che qualcuno ti debba analizzare e cucire su misura gli esercizi.

    Per avere un risultato, è importante soprattutto:

    • la costanza
    • la varietà degli stimoli
    • il colpire i muscoli nel modo giusto

    Riguardo al dolore della bassa schiena destra, la rieducazione è basata soprattutto su:

    • ridurre la tensione e la contrattura dello psoas tramite lo stretching
    • ridurre la tensione e la contrattura dei muscoli lombari, sempre tramite lo stretching
    • rinforzare la parete addominale, in particolare gli obliqui, attraverso gli esercizi di rinforzo

    Ora ti illustrerò l’esercizio che ritengo più efficace per il dolore alla bassa schiena destra: ti consiglio però di non “lasciarlo da solo”, ma di fare tutto quanto ho appena illustrato.

    Per farlo, ti conviene iscriverti alla PROVA GRATUITA del mio percorso “Mal Di Schiena Passo Dopo Passo”.

    Compila il modulo qui sotto per registrarti gratuitamente!

     


      Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

      La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

      Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

      Un esercizio particolarmente efficace per il dolore alla bassa schiena destra

      Di tutti i meccanismi muscolari che ho citato, la riduzione della tensione dello psoas è probabilmente il più efficace.

      È così efficace che a volte il dolore si riduce subito dopo aver fatto l’esercizio che ti sto per illustrare.

      Puoi anche fare una prova in questo momento, se riesci a “provocare” il tuo dolore alla bassa schiena con un movimento ben preciso.

      Se ci riesci, fai un piccolo test con quel movimento (senza farti troppo male, mi raccomando) e riprovalo subito dopo aver fatto questo esercizio.

      In un buon 50% dei casi, il dolore si riduce da subito, gli altri hanno bisogno di più pazienza.

      Esegui questo esercizio 30” x 3-4 volte per lato. Fallo tutti i giorni, nel momento della giornata che ti è maggiormente comodo.

       

       

      “Mal di Schiena Passo Dopo Passo”: il programma più efficace per ridurre il dolore alla bassa schiena destra

      Come ho detto qualche paragrafo fa, io ho risolto il mio dolore semplicemente perchè mi sono trovato a stimolare quotidianamente i miei muscoli in un certo modo.

      Dovendo girare i video per il sito e per i miei prodotti, non ho infatti stimolato i miei muscoli a diventare più grossi con esercizi di sovraccarico, ma a diventare più efficienti e meno contratti.

      Un piccolo ma mirato stimolo quotidiano fa realmente la differenza nel medio e lungo termine.

      10 minuti al giorno per un anno (ma anche per MOLTO meno) possono letteralmente STRAVOLGERE in positivo la tua situazione muscolo scheletrica.

      E visto che basta davvero poco, perchè non farlo in modo ben organizzato?

      Il mio programma “Mal Di Schiena Passo Dopo Passo” ti aiuterà a fornire i giusti stimoli ai muscoli, e a scoprire tutto ciò che serve per migliorare il mal di schiena in modo semplice (e perchè no, anche divertente).

      Iscriviti alla PROVA GRATUITA di “Mal di Schiena Passo Dopo Passo” per capire come funziona e per sperimentarne i benefici.

      Compila il modulo che trovi poco più sopra per registrarti gratuitamente!

       

      Conclusione

      Come tutti i dolori asimmetrici, il dolore alla bassa schiena destra è particolarmente interessante per i suoi collegamenti posturali.

      Nel mio caso, le centinaia di trattamenti subiti da parte dei colleghi non sono valsi quanto lo stimolare quotidianamente i miei muscoli.

      Del resto, se vuoi cambiare il modo in cui ti muovi, hai bisogno di esercitarti: non siamo marionette i cui fili si possono muovere dall’esterno!

      Dai un buono stimolo ai tuoi muscoli, e loro ti risponderanno più velocemente di quanto pensi.

      A questo punto non mi resta che augurarti….buon lavoro!

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

      Logo MDS - Mal di schiena passo passo

      Se soffri di problemi alla schiena, qui c'è tutto quello che ti occorre

      Tutti i dettagli sui sintomi e sulle migliori strategie per migliorare al massimo il mal di schiena

      Marcello Chiapponi

      Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.