Dolore alla schiena sul lato destro o sinistro: da dove viene e cosa fare

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista, trainer e responsabile del sito

SCOPRI CHI SONO

Ultimo aggiornamento il 30 Dicembre 2021 di Marcello Chiapponi

Tra le tante possibili manifestazioni del dolore lombare c’è sicuramente il mal di schiena prevalentemente su un lato, indifferentemente il destro o il sinistro.

A volte si manifesta come una tensione dolorosa di un muscolo, altre volte è una vera e propria fitta lancinante che appare in determinati movimenti.

Mi è capitato diverse volte di provare questo tipo di dolore (sul lato destro), per fortuna solo per poche ore: ricordo però che una volta è stato talmente forte da costringermi a modificare il modo in cui mi sono seduto in macchina al mattino.

È interessante sapere che se il dolore si manifesta sempre sullo stesso lato, è probabile che la nostra postura sia “vincolata” da qualche evento passato o da qualche nostra caratteristica genetica, come la scoliosi.

Un esempio può essere un bel trauma alla caviglia: se la caviglia rimane più debole, si può facilmente  sviluppare un sovraccarico sul lato opposto, che può coinvolgere la colonna vertebrale.

In questo articolo ti spiegherò come capire meglio il problema, ma soprattutto vedremo come risolverlo con una strategia efficace. 

PS la strategia di cui ti parlerò è presa dalla mia guida “Mal di schiena passo dopo passo”. Se vuoi una procedura semplice, ordinata e personalizzabile per il tuo mal di schiena, quello è il prodotto da consultare.

Scarica la DEMO GRATUITA compilando il modulo qui sotto!

    Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

    La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

    Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

     

     


    Indice dell’articolo e grafico di riassunto

    Da dove può venire il dolore lombare laterale

    La vera causa del dolore lombare laterale: i muscoli

    Curiosità: il dolore lombare solo sul lato destro

    Diagnosi

    Esercizi utili

    Conclusione


     
     

     
     

    Da dove può venire il dolore lombare laterale (su entrambi i lati)

    Cominciamo vedendo quelle che normalmente vengono definite le “cause” del mal di schiena sul lato destro o sinistro, cioè i punti di insorgenza.

    Tra un attimo ti spiegherò perchè non considero queste le “vere” cause.

    Quando il dolore lombare si manifesta principalmente (o esclusivamente) su un lato, abbiamo come possibili colpevoli:

    Due citazioni importanti: i famosissimi DISCHI INTERVERTEBRALI e l’ articolazione dell’ ANCA.

    Per quanto riguarda i dischi intervertebrali, in questo caso sono spesso poco coinvolti: anche se ti hanno trovato la classica discopatia L5-S1 o L4-L5, è poco probabile che il dolore venga da li.

    A volte invece, il dolore laterale sul fondo della schiena deriva dall’articolazione dell’anca: questa cosa, soprattutto nella fasi inizialei può sfuggire anche al medico.

    Se il dolore deriva dall’anca, in genere si nota difficoltà nell’eseguire alcuni movimenti che coinvolgono la gamba, primo tra tutti l’allacciarsi le scarpe o l’accavallare le gambe.

    Se hai notato queste difficoltà, non scordarti di riferirlo al tuo medico.

     

    Articolazioni intervertebrali: i punti di contatto tra una vertebra e l’altra

    Le articolazioni intervertebrali sono i punti di contatto tra le vertebre, quelli che permettono buona parte dei movimenti, assieme naturalmente al disco vertebrale.

    Sono articolazioni come le altre (ginocchia, caviglia, gomito) anche se con alcune particolarità.

    In ogni caso, anche loro possono sviluppare artrosi o infiammazione, come del resto tutte le articolazioni.

     

    Articolazione sacro iliaca: quasi il 30% dei mal di schiena dipende da quella!

    L’articolazione sacro iliaca è il “punto di contatto” tra osso sacro e ossa del bacino (ileo).

    Per quanto questa articolazione sia poco mobile, è responsabile di circa il 20% delle lombalgie, secondo uno studio di Bernard e Kirkaldy-Willis.

    Spesso si infiamma quando il muscolo psoas (che vedremo tra un attimo) lavora male, in eccessiva contrazione.

     

    Muscoli: gli “organi” più importanti dell’apparato locomotore

    Se sono i muscoli i maggiori responsabili del dolore, quelli contro cui “puntare il dito” sono in genere l’ileo psoas ed il quadrato dei lombi.

    Quando si trovano in uno stato di eccessiva contrazione, esercitano una forza di trazione sulla colonna vertebrale, con ovvie conseguenze.

    Una cosa interessante da notare: se i muscoli si trovano in stato di forte contrazione, faranno lavorare male le due articolazioni di cui abbiamo parlato prima, andando appunto a crear loro problemi.

    Ecco perchè i muscoli possono essere considerati la vera causa del dolore lombare laterale, in ogni caso.

     

    Curiosità: il dolore lombare solo sul lato destro

    Il lato più comune in cui si manifesta il dolore lombare laterale è quello destro.

    Sul dolore lombare destro ci sono delle curiosità interessanti, tanto che ci ho dedicato un articolo apposito.

    Queste curiosità sono che:

    • il dolore lombare destro è quello più correlato ai problemi intestinali
    • è particolarmente presente quando ci sono aderenze addominali
    • è più comune (ma non esclusivo) nelle donne

    Nel mio caso (lo racconto nell’articolo dedicato) le aderenze dell’intervento di appendicite hanno giocato un ruolo importante nello “spostare” la mia postura.

    Fortunatamente, con gli esercizi (che vedremo tra poco) ho risolto egregiamente il problema.

     

     

    La diagnosi: come si fa a capire da dove viene il problema.

    I classici esami che si fanno quando si ha dolore lombare persistente sono la lastra e la risonanza magnetica.

    A riguardo del dolore lombare laterale però, spesso non danno informazioni così interessanti.

    Nella lastra, l’articolazione sacro iliaca può non apparire particolarmente artrosica, e non si può vedere se è infiammata.

    Nella risonanza vengono presi in considerazione soprattutto i dischi intervertebrali: le articolazioni vengono citate solo quando ci sono problemi davvero evidenti.

    Da queste informazioni derivano delle semplici conclusioni:

    • la causa di questo tipo di mal di schiena non la si capisce dagli esami
    • non è così fondamentale individuare la “sorgente del dolore”, perchè le soluzioni sono sempre simili

    Per questi motivi, gli approfondimenti radiologici non sono certo la primissima cosa da fare.

     

    La soluzione per il dolore lombare sul lato destro o sinistro: i tuoi muscoli!

    Ok, mal di schiena laterale può derivare da una articolazione sacro iliaca infiammata: ma…. perchè diavolo si è infiammata?

    Nella maggior parte dei casi, la risposta è: i tuoi muscoli lavorano male sulla tua colonna.

    Come dicevo all’inizio dell’articolo, probabilmente i tuoi muscoli hanno i loro buoni motivi per sovraccaricare un lato della tua schiena.

    Ti faccio qualche esempio:

    • hai un ginocchio o una caviglia più debole, e questi “scaricano” dall’altro lato
    • hai avuto una operazione addominale, che ha indebolito i muscoli addominali in particolare su un lato
    • ti sei rotto qualche costola, e questo ha provocato una contrazione asimmetrica

    Insomma, i motivi per cui i tuoi muscoli si sono “sbilanciati” possono essere davvero tanti.

    Spesso, questi motivi vanno talmente indietro nel tempo, che anche se si risolvessero il tuo mal di schiena non cambierebbe.

    Cosa ci serve allora?

    Semplice: fare in modo che TUTTI i muscoli della tua colonna lavorino il meglio possibile, partendo dal più interessante, ovvero…. lo psoas!

     

     

    Esercizi utili per il mal di schiena laterale

    Abbiamo visto da dove viene il dolore e cosa ce lo può causare: adesso manca solo il pezzo forte, e cioè….come lo possiamo risolvere?

    Come per la maggior parte dei problemi lombari, la rieducazione tramite esercizio mirato è la terapia più efficace.

    Questo perchè l’esercizio mirato è l’unico modo di cambiare a medio lungo termine il modo in cui i tuoi muscoli lavorano, e come abbiamo visto sono i muscoli il problema principale.

    L’esercizio più efficace in assoluto in questo caso è l’allungamento dello psoas, che distende il principale muscolo responsabile della situazione.

    Ovviamente, a questo esercizio “magico” (davvero super efficace) è sempre meglio affiancare una rieducazione completa di tutti i muscoli.

    Lo puoi fare in modo semplice, guidato e provato con il mio percorso “Mal Di Schiena Passo Dopo Passo”, che negli ultimi 5 anni ha già aiutato più di 2000 persone.

    Accedi alle lezioni di PROVA GRATUITA compilando il modulo qui sotto!

     

      Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

      La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

      Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

       

      Esercizio di allungamento dello psoas

      Come dicevo, l’esercizio di allungamento dello psoas è l’esercizio più efficace in assoluto in caso di dolore lombare laterale.

      Riducendo la tensione del principale muscolo che agisce su vertebre e bacino, non è raro vedere il dolore ridursi da subito.

      Pratica questo esercizio quotidianamente e in modo dolce, tenendo una tensione modesta per 30″, e ripetendo 3 volte per ciascun lato.


       

       

      Consiglio: integrazione di magnesio

      Non amo gli integratori e non ne consiglio quasi mai: quasi nessun integratore in commercio è supportato da evidenze scientifiche.

      Il magnesio supremo è una delle poche eccezioni a questa regola: il suo utilizzo come miorilassante e coadiuvante intestinale è oramai assodato.

      Pur se NON rappresenta il fondamento di un percorso riabilitativo, può essere un valido aiuto.

      Il prodotto che consiglio più spesso è quello che vedi nell’immagine qui sotto

       

       

      CONCLUSIONE

      Il mal di schiena laterale è un problema che in genere si riesce a riabilitare bene, e spesso non occorre nulla di più che gli esercizi riabilitativi.

      Ti invito ancora a provare il mio PERCORSO COMPLETOMal di schiena passo dopo passo”: nella maggior parte dei casi, le informazioni e le tecniche contenute in essa sono tutto ciò che ti serve per prenderti cura al meglio della tua situazione.

      Accedi alle lezioni di PROVA GRATUITA compilando il modulo all’inizio dell’articolo o qualche paragrafo sopra!

       

      41 risposte

        1. Ho da due settimane un forte dolore alla parte bassa e laterale sinistro della schiena, potrebbero essere i calcoli renali che ho è che non sono stati toccati perché troppo grandi ?

      1. Volevo chiederle io sto andando in palestra da un mese dopo tanti anni o un restringimento della cauda equina posso fare pesi come sto facendo.Mi piace tanto mi può consigliare qualcosa?

      2. Buonasera,non riesco ancora a fare gli esercizi che consigliate poiché ho un forte male nella parte lombare destra tanto da togliermi il respiro.
        Sono alla terza iniezione di muscoril e Voltaren senza avere nessun beneficio.
        Sono un po’ preoccupata.

        1. Arianna, le situazioni acute si prestano male ad essere trattate tramite esercizi, che in genere si fanno in fase post acuta..

      3. Buongiorno, soffro di mal di schiena laterale, volevo scaricare la guida ma pur inserendo indirizzo mail e nome, mi appare la scritta “invalid request”.. comunque l’articolo è molto interessante. Proverò gli esercizi suggeriti. Saluti

          1. Buongiorno sara un paio di mesi che ho delle fitte lancinanti sulla parte sinistra lombare e fianco costanti tutto il giorno ho fatto eco tutto bene solo la prostata un po infiammata ho fatto della tekar terapia con massaggio e sempre uguale non vuole passare enon posso neanche lavorare xche fa tanto male e non ci sto capendo più niente ultimo terapista mi ha detto che è la sciatica mi ha dato dello straccing da fare sono 15 giorni che lo faccio ma ancora male ,lei cosa può dirmi grazie giuseppe.

      4. Ciao, ho letto tutto il tuo articolo e credo di aver capito la causa del mio dolore alla schiena . Però ho bisogno di una tua conferma . Sono una bodybuilding ho 57 anni e la domanda è questa , può essere l’attrezzo “ standing leg curl “ però quello sdraiato a provocarmi dolore alla lombare sx ? Sappi che ho anche un ginocchio messo male . Grazie Laura

        1. Ciao Laura. Nessun esercizio causa il dolore alla schiena. Casomai esistono esercizi che ti sollecitano un problema già presente. Bisogna quindi capire quale sia il problema alla base: evitare l’esercizio può essere utile, ma in minima parte..

      5. Sì c’è un problema che mi trascino da anni e arriva sempre dall’allenamento in palestra .
        grazie , però il tuo testo nn si riesce a scaricare
        Laura

        1. Il problema al ginocchio è sicuramente alla parte opposta a dove si presenta il mal di schiena, questo avviene per una compensazione del carico sulla catena muscolare opposta alla parte più debole

      6. Salve, complimenti x gli articoli, ben fatti e descritti. Volevo dirle che anch’io soffro di mal di schiena laterale , il mio problema è che quando mi viene, sento anche una fitta all’altezza dell’inguine(sempre a dx).In genere le posture in cui soffro, sono da seduto e sullo scooter. Disteso sto sempre bene.
        La Nimesulide, mi dà un sollievo x un paio di giorni.
        Grazie anticipatamente.
        Arnaldo – anni 52

        1. Buongiorno Anraldo. L’irradiazione sull’inguine può essere legata al muscolo psoas. Dovrebbe beneficiare delle indicazioni dell’articolo.

      7. Circa 3 anni fa scendendo le scale di corsa sono scivolato su un lato procurandomi una brutta distorsione del piede sx…fortunatamente non si è rotto nulla ma ho avuto uno stiramento dei muscoli del collo del piede…fatto sta che dopo questo infortunio dopo qualche tempo soffro di un terribile mal di schiena e non solo anche il piede mi fa un po’ male a volte come se la tensione si accumulasse nella zona del collo del piede sx…sono passati 3 anni ma i dolori alla schiena arrivano all improvviso e non sempre tipo ogni 3-7 giorni…che esercizi mi consigliate di fare sia al piede e sia per la schiena?

      8. Ciao Marcello, io pratico body building da circa 3 anni ,è durante l’esecuzione di uno stacco da terra purtroppo ho messo 20 kg in più da un parte rispetto all’altra e da lì in poi ,sono passati circa 3 mesi ho dolore che va è viene alla zona lombare destra ,secondo il problema è derivato da questo trauma o era già presente è poi si è sviluppato ulteriormente dopo l’alzata ? Grazie del tuo tempo p.s. sto ancora facendo lo stacco da terra senza troppi problemi mentre paradossalmente ho più fastidio alla schiena quando faccio lo squat!

        1. Ciao, puoi aver creato una distosione di una articolazione vertebrale a causa del lavoro sbilanciato. Difficile dire se ci fosse una predisposizione prima…

      9. Ciao Marcello, ho un costante dolore a livello lombare (in basso a sinistra) da circa due anni. Ho smesso di giocare a tennis sperando mi passasse.. ho provato di tutto ma niente. Dovrei preoccuparmi?

      10. Buonasera Marcello, ho 59 anni e appena a 30 anni ho iniziato ad avere problemi alla schiena, blocchi da fermo in movimento e anche durantela notte. Gli accertamenti fatti hanno messo in evidenza una artrite degenerativa lombo sacrale e ha interessato anche la cervicale. Sono attualmente sotto cura, utilizzo un farmaco biologico da quasi 15 anni, purtroppo inizialmente era efficace e mi garantiva una buona risposta, oggi purtroppo dopo aver sostituito la molecola non ho una buona risposta! I dolori si acutizzano la notte a tal punto che sono costretto ad alzarmi dal letto (se non mi blocco prima) e passare la notte seduto sul divano. Domanda: in base alle tue esperienze posso fare questi esercizi? Considera che dormo con la pancia in su e quando mi giro piano su fianco sx provo dei dolori da togliere il fiato. La mia patologia va d’accordo con gli esercizi che consigli? Grazie per una eventuale risposta.

        1. Ciao. Purtroppo non si può sapere a priori come il corpo possa rispondere agli esercizi. Le controindicazioni sono praticamente assenti, quindi vale la pena provare.

      11. Buonasera, é da quasi un anno che ho dolore lombare sacrale al centro e lato destro della schiena, inclusivo parte destra del bacino (dietro e sotto) fianco destro e che irradia per tutta la gamba destra fino all’inizio del piede. Il dolore é presente a riposo e peggiora stando in piedi, camminando, piegandosi ecc. Ho fatto una risonanza lo scorso maggio ed é risultato leggero bulging l5s1, fatto numerose terapie che hanno solo peggiorato il dolore ( mi hanno fatto fare direttamente esercizi di squat in piedi con dolore acuto) ho ripetuto di recente la risonanza e il buling sta volta non lo hanno trovato ( assurdo) e il dolore non migliora. Mi sento come piu pesante sul lato destro. Nessuno finora ha saputo aiutarmi (mi trovo in belgio) . Il problema é iniziato a causa del mio lavoro pesante di pulizie, che ho subito smesso dopo il dolore. Cosa puó essere il problema? Possibile che i medici non trovino nulla?

        1. Buongiorno Claudia. Ovviamente è difficile dare consigli senza una diagnosi: a volte problemi di questo tipo sono legati ad infiammazioni dell’articolazione dell’anca, oppure della articolazione sacro-iliaca.

          1. Ho un dolore a lato destro della schiena livello alto da diversi giorni ma non ho ancora capito perché potrebbe essere esercizio esagerato alle spalle? Aumenta quando sto seduto e sparisce del tutto se cammino o se mi sdraio

      12. Grazie dei cambiamenti ci sono stati ….Ho seguito gli esercizi…ci è stato un piccolo miglioramento…ma poi vengono di nuovo i dolori piano piano

      13. Buona sera e grazie per tutte le informazioni, vorrei sapere se durante questo mal di schiena laterale basso è possibile allenarsi in palestra senza esagerare ed alleviare il dolore o è meglio stare a riposo
        Grazie mille

      14. Buonasera, scrivo per conto di mia madre che soffre da più di un mese di un forte dolore lombare destro ad intermittenza. Quando è a letto la sera sembra attenuarsi. A volte è associato a brividi di freddo e nausea. Abbiamo fatto un eco addome completo ma si sono esclusi problemi ai vari organi. Ha sempre avuto dei problemi di schiena e alla colonna vertebrale. Ha una brutta postura e non assume una corretta postura neanche durante il lavoro. Non fa movimento fisico e questo incide molto. Come dovremmo muoverci? Grazie anticipatamente.

        1. Buongiorno Giulia. In linea generale è il medico che vi deve guidare verso eventuali approfondimenti diagnostici (se necessari). Dal punto di vista riabilitativo, i miei consigli sono nei contenuti dell’articolo..

      15. Buongiorno dottore. Complimenti per come lavora e spiega le cose. Mi chiamo Antonio. Soffro da tempo di mal di schiena. La diagnosi è stata ; lombalgia . Ho preso antinfiammatori per 15 giorni ma il dolore solo sul lato destro non accenna a diminuire. Le chiedo, sarebbe possibile una visita da lei? Grazie. Vivo a milano.buona giornata

        1. Buongiorno Antonio. Non ricevo più a Milano da tempo, e al momento riesco a lavorare solo su problemi cronici (ovvero che durano da mesi/anni) perchè ho un po’ di attesa. Detto questo, un dolore lombare presente da 15 giorni non la deve preoccupare, inizi a seguire le indicazioni dell’articolo..

      16. Salve,
        Da 5 gg avverto un dolore al lato destro della schiena.
        È iniziato nella parte centrale (sempre dx) e lo avvertivo soprattutto piegandomi lateralmente o con la torsione del busto.
        Dopo un paio di giorni un improvviso dolore piú acuto dalla scapola dx al collo, sembra il classico torcicollo che si è aggiunto al fastidio iniziale.
        Ho paura si tratti di qualche organo, anche se c’è da dire che ho una scoliosi abbastanza evidente ad S che curva prima a dx dal basso, poi a sx.
        Puó dipendere tutto da qllo? Avverto un pò di dolore anche premendo sulle ultime costole nel fianco dx.
        La ringrazio in anticipo e le auguro una buona giornata
        Emanuela

      17. Buongiorno,
        Ho un inizio di osteoporosi e 56 anni. Sono sempre stata una sportiva e ancora oggi non mi fermo. La MOC e la diagnosi sono state uno shock per me che fisicamente ho in corpo molto allenato. Ho iniziato a prendere integratori di calcio e vit. D. Dalla diagnosi é passato 1 annoma causa paura Covid non ho piu fatto controlli. Da qualche mese ho un dolore in zona lombare fianco dx che non va via e sento una rigidità alla schiena mai avuta prima in vita mia. Può secondo lei dipendere dall’osteoporosi? Sono terrorizzata dall’idea di fratture vertebrali. Grazie e saluti.

      18. Salve camminando molto veloce..dopo un ora di fermo mi è praticamente venuto mal di schiena lato sinistro un po in basso e un po’ in alto ti po in mezzo ma dalla parte sinistra ..mi fa male soprattutto coricata ..con un antinfiammatorio passa ma poi torna…cosa potrebbe essere?

      19. Io ho un problema non un vero proprio mal di schiena ,ma in alcuni movimenti esempio se fletto il busto all’ indietro mi arriva dolore parte Destra ,oppure se fletto gamba avanti e indietro si manifesta questo dolore ,possono essere correlati problemi muscolari o deriva dalla schiena?

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

      Logo MDS - Mal di schiena passo passo

      Se soffri di problemi alla schiena, qui c'è tutto quello che ti occorre

      Tutti i dettagli sui sintomi e sulle migliori strategie per migliorare al massimo il mal di schiena

      Marcello Chiapponi

      Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

      Gli articoli più letti