L'Altra Riabilitazione

Mal di schiena: quando la causa è nel colon (irritato)

Picture of Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista e trainer con oltre 20 anni di esperienza nonché fondatore di L'Altra Riabilitazione. Negli anni, i contenuti da me realizzati sono stati fruiti da oltre 1 milione di persone e il mio canale YouTube di settore ha ottenuto il traguardo dei 500 mila iscritti e delle 65 milioni di visualizzazioni.

SCOPRI CHI SONO

Ti è mai capitato di pensare che il tuo mal di schiena possa essere legato al colon irritabile, o comunque ad’uninfiammazione dell’intestino?

Se hai mal di schiena lombare, ma allo stesso tempo soffri anche di pancia gonfia, difficoltà digestive o vero e proprio colon irritabile, l’ipotesi è assolutamente plausibile.

Non preoccuparti, sei nel posto giusto, dato che in questo articolo ti spiegherò:

  • perchè il mal di schiena (lombalgia) ed i problemi di intestino (colon irritabile, stipsi, gonfiori) sono collegati
  • come capire se lo sono anche nel tuo caso
  • il corretto approccio al problema

Andiamo!

 

PS: le indicazioni che trovi sono prese dalla mia GUIDA COMPLETA al dolore lombare “Mal di schiena passo dopo passo”, che contiene tutte le informazioni che ti servono per crearti un piano di riabilitazione personalizzato.

Compila subito il modulo qui sotto ed ottieni la DEMO GRATUITA!


    Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

    La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

    Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

    Che cosa ti dobbiamo mandare?

     

     

    Indice dell’articolo

     

    Quali sono i collegamenti tra colon e colonna lombare

    Il colon (ma in generale tutto l’intestino) e la colonna lombare sono intimamente collegati da molti punti di vista, sia anatomici che funzionali: per questo si influenzano a vicenda.

    In questo studio del 2008, il dolore lombare si è dimostrato molto più frequente nelle donne che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile.

    Scopriamo perchè questi due problemi sono così intimamente collegati tra loro!

     

    #1 Collegamento anatomico: colonna lombare e colon sono molto vicini!

    Tutta la struttura dell’intestino, dal tenue al colon, è in intimo contatto con la colonna vertebrale e con i suoi muscoli.

    Si può quindi capire come l’irritazione cronica dell’intestino possa avere un effetto negativo sui muscoli della schiena, rendendoli maggiormente contratti.

    A fare le spese di questa situazione è in particolare il muscolo psoas, che vedremo più tardi, ma che come puoi vedere è uno di quelli più a contatto con l’intestino.

    Colon irritabile e mal di schiena

     

    #2 L’intestino influenza la qualità dei tessuti

    Tutto ciò che mangiamo serve a nutrire i nostri tessuti, compreso il tessuto muscolare.

    Se la nostra dieta è povera di nutrienti provenienti da cibi freschi, ed il nostro intestino è cronicamente poco funzionante, l’assorbimento dei nutrienti sarà scarso.

    Di conseguenza, peggiorerà la qualità dei nostri tessuti, ed il tessuto muscolare sarà uno dei primi a farne le spese.

     

    #3 Il microbiota intestinale determina lo stato infiammatorio

    Colon irritabile e mal di schiena

    La flora microbica intestinale ha suscitato grande interesse nella ricerca medica dal 2010 in poi.

    Si è scoperto che la grande quantità di batteri che popola il nostro intestino è responsabile di una serie di funzioni indispensabili alla nostra sopravvivenza.

    Non solo: la produzione di alcune sostanze chimiche può avvenire soltanto in presenza di una flora microbica in buona salute.

    In presenza di problemi intestinali, e quindi di verosimile flora microbica non in buona salute, abbiamo una maggiore possibilità di avere dolore ed infiammazione intestinale, che come abbiamo visto possono propagarsi alla colonna vertebrale.

     

     

    Sintomi di quando è l’intestino (più precesiamente il clon) ad essere responsabile del tuo mal di schiena

    Intestino infiammato e mal di schiena

    Facciamo una premessa: non ci sono esami o sintomi che determinino con precisione quando il problema lombare è derivato dall’intestino.

    Anche se ti hanno trovato problemi “anatomici” come la classica discopatia L4-L5, non si può comunque escludere che il colon e l’intestino siano parte del problema.

    Dato che i problemi lombari sono frutto di un mix di cause, è sempre possibile che il colon rappresenti una parte del problema.

    Nella mia esperienza ho individuato alcuni sintomi tipici di quando il mal di schiena è molto legato all’intestino.

    Questi sintomi sono:

    • presenza frequente di episodi di colon irritabile, pancia gonfia o stipsi
    • dolore lombare NON legato a specifici movimenti
    • dolore non in un preciso punto, ma diffuso in tutta la bassa schiena
    • a volte, manifestazione del dolore come “bruciore”  (vedi anche articolo sul bruciore alla schiena)
    • miglioramento del mal di schiena con l’evacuazione (ma non è un segno frequente)
    • dolore che si irradia nella zona del basso ventre e delle gambe

    L’ultimo sintomo, ovvero l’irradiazione del dolore nel basso ventre e nelle gambe, è particolarmente interessante: si tratta infatti del percorso preciso del muscolo psoas, che abbiamo visto in precedenza.

     

     

    Come risolvere il mal di schiena legato a colon irritabile e problemi intestinali

    Dando per scontato di aver già parlato con il tuo medico, e che il tuo sia stato etichettato come il “solito” mal di schiena, ci sono diverse cose che puoi fare da subito per migliorare il problema.

    I semplici consigli che vedrai tra poco possono permetterti di migliorare da subito sia la tua funzionalità intestinale, sia il tuo mal di schiena, che questi siano collegati o meno.

    Se poi vorrai un piano più preciso e mirato , ti consiglio la mia guida “Mal di schiena passo dopo passo“: grazie ad una serie di test, ti farà capire quali siano le tecniche e gli esercizi più adatti al tuo caso.

    Puoi accedere alla PROVA GRATUITA compilando il modulo qui sotto!


      Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

      La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

      Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

      Che cosa ti dobbiamo mandare?

       

       

      #1 Segui un’alimentazione circadiana

      Diversi studi hanno indicato che l’alimentazione circadiana è quella che più favorisce le funzioni intestinali e gastro enteriche generali, perchè rispetta i fisiologici ritmi del corpo.

      Detta in poche parole, alimentazione “circadiana” significa:

      • mangiare di più a colazione e pranzo rispetto che a cena.
      • concentrare carboidrati e zuccheri nella prima parte della giornata, ridurli o meglio annullarli alla sera

      L’alimentazione occidentale media è in genere molto lontana da queste due semplici indicazioni

       

      #2 Integra con magnesio supremo e Omega 3

      Se esiste un integratore davvero utile per l’intestino, questo è sicuramente il magnesio supremo.

      Il magnesio ha proprietà rilassanti nei confronti dei muscoli ed anti infiammatorie nei confronti dell’intestino.

      Per questo motivo, è un integratore particolarmente adatto in questi casi.

      Ai miei pazienti faccio in genere utilizzare quello che trovi LINK QUI, che ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

       

      Gli acidi grassi Omega 3 sono l’altro integratore che ha dimostrato una notevole efficacia anche negli studi clinici.

      Il loro ruolo principale è quello di anti-infiammatori di lungo termine, quindi vale la pena provarli per almeno 1-2 mesi

      Quelli che consiglio sono a QUESTO LINK.

       

      #3 Fai stretching dello psoas e della colonna in generale

      Abbiamo detto che il muscolo ileo-psoas è quello più interessato dai problemi intestinali.

      In ogni caso, è un muscolo che, quando sta bene, garantisce una ottima funzionalità della colonna lombare.

      Puoi quindi trarre beneficio dall’allungamento dello psoas, come mostro in questo video.

      Mantieni la posizione 45 secondi ed esegui l’esercizio 3 volte per parte.

      Per essere sicuro di fare un lavoro completo, meglio lavorare anche sugli altri principali muscoli della colonna, ad esempio con i 5 esercizi base di stretching lombare.

       

       

      Esistono problemi di schiena che infiammano l’intestino?

      Se i collegamenti sono sempre a doppio senso, si potrebbe pensare che così come l’intestino può disturbare la schiena, i problemi alla colonna vertebrale possano dare dolore addominale.

      Effettivamente a volte capita di vedere persone che quando lavorano per migliorare il mal di schiena, notano una riduzione dei sintomi digestivi.

      Ovviamente non esiste nessuno studio a riguardo, e per la mia esperienza questa eventualità è molto poco frequente.

       

       

      Conclusione

      Mal di schiena e problemi intestinali vanno spesso a braccetto.

      Non c’è modo di capire esattamente quando siano legati in maniera forte e diretta, ma a dire la verità…non importa così tanto!

      Se vuoi migliorare il tuo stato di benessere complessivo, devi lavorare sia sull’aspetto alimentare sia sull’aspetto fisico, oltre che naturalmente su quello psicologico.

      Non preoccuparti troppo del collegamento causa-effetto dei vari problemi: lavora su più fronti ed avrai risultato al 100%.

      In questo articolo ti ho suggerito due interventi: l’alimentazione circadiana e lo stretching dello psoas, così che tu possa lavorare sia sul metabolismo che sui muscoli.

      Ti invito ancora ad accedere alla PROVA GRATUITA del mio percorso “Mal Di Schiena Passo Dopo Passo”, compilando i moduli a inizio o a metà articolo.

      Si tratta di un percorso che ha già aiutato più di 2000 persone a risolvere i loro disturbi lombari e che ti permetterà di mettere definitivamente un punto al tuo mal di schiena!

      7 Responses

      1. Grazie . Ho esattamente un bruciore alla bassa schiena spesso la sera. E questo periodo ho colon irritabile. A mille.

      2. Questi sono i sintomi che presenti…intestino infiammato..bruciore zona lombosacrale…dolori muscolari alle gambe

      3. Confermo che questa teoria potrebbe essere vera,stipsi,pancia gonfia e dolore/bruciore nella parte alta della schiena

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Mal di Schiena Passo Dopo Passo

      Se soffri di problemi alla schiena, qui c'è tutto quello che ti occorre

      Tutti i dettagli sui sintomi e sulle migliori strategie per migliorare al massimo il mal di schiena

      Marcello Chiapponi

      Marcello Chiapponi

      Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

      Marcello Chiapponi

      Articoli interessanti sul dolore lombare

      Tutti i sintomi del dolore lombare

      I migliori articoli sul mal di schiena

      Esercizi per il mal di schiena lombare

      Dolore lombare che prende le gambe

      Bruciore alla schiena

      Mal di schiena lato destro o sinistro

      Discopatia o protrusione lombare

      Ernia lombare