L'Altra Riabilitazione

Cartilagine del ginocchio: esercizi da evitare e regole fondamentali

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista e trainer con oltre 20 anni di esperienza nonché fondatore di L'Altra Riabilitazione. Negli anni, i contenuti da me realizzati sono stati fruiti da oltre 1 milione di persone e il mio canale YouTube di settore ha ottenuto il traguardo dei 500 mila iscritti e delle 65 milioni di visualizzazioni.

SCOPRI CHI SONO
Data di creazione: 3 Ottobre 2023

Data di aggiornamento: 12 Ottobre 2023

 

La cartilagine del ginocchio è un argomento delicato e spesso mal compreso. Molte persone soffrono di problemi legati a questa parte fondamentale dell’articolazione, e la comprensione corretta degli esercizi da evitare e delle regole da seguire può fare la differenza tra un recupero efficace e ulteriori complicazioni.

Questi problemi di cartilagine sono tra i più comuni dell’articolazione e sono spesso causa di dolore anteriore.

Se hai mai avuto un dolore in questa zona, potresti già sapere, magari dopo una visita specialistica, che alla base c’è un problema di cartilagine.

Tuttavia, avere un “problema di cartilagine” non significa necessariamente che si debba smettere di fare attività fisica. Al contrario, l’attività fisica è essenziale, ma è fondamentale sapere quali movimenti possono essere critici e quali evitare.

 

La funzione della cartilagine del ginocchio

La cartilagine è il tessuto che permette alle ossa di scorrere l’una sull’altra senza attrito, agendo come un lubrificante.

Può manifestare diversi tipi di problemi: infiammazione (condrite, condropatia, sindrome femororotulea), lesioni e usura (artrosi del ginocchio).

Questi problemi possono derivare da diverse cause, come un eccesso di peso, sovraccarico dovuto all’attività fisica o una combinazione di fattori.

L’elemento comune è uno stato di infiammazione e sollecitazione continua della cartilagine, rendendo essenziale una corretta gestione e prevenzione.

 

Regole per evitare il sovraccarico del ginocchio

Il sovraccarico del ginocchio può mantenere e aggravare l’infiammazione, portando a lesioni e usura. Ecco alcune regole fondamentali da seguire:

  1. Evita il dolore durante l’esercizio: Se avverti dolore nell’area mentre esegui un movimento, potrebbe derivare da un sovraccarico del ginocchio. Il dolore, in questo caso, può essere un segnale immediato che stai facendo qualcosa che non va.
  2. Monitora il dolore post-esercizio: Un aumento significativo del dolore nelle ore successive all’attività indica un possibile sovraccarico. Se, ad esempio, dopo un’ora dall’attività fisica avverti un dolore crescente, è un segnale da non sottovalutare.
  3. Valuta il dolore il giorno successivo: Se il giorno dopo l’attività fisica avverti un aumento del dolore, è un segnale di allarme. Questo può indicare che hai esagerato durante l’allenamento.
  4. Osserva l’andamento medio del dolore: Se, nel tempo, il dolore tende ad aumentare, è necessario rivedere la routine di esercizi. La tua salute a lungo termine è fondamentale, e monitorare l’andamento del dolore può aiutarti a prevenire ulteriori danni.

 

Esercizi potenzialmente critici per la cartilagine del ginocchio

Troviamo diversi esercizi critici per le nostre ginocchia. Scoprili qui sotto o attraverso il mio video dedicato!

 

  • Affondo: Questo movimento può portare molto carico sul ginocchio, soprattutto se si è sbilanciati in avanti e il ginocchio supera la punta del piede. Un’alternativa meno stressante è il ponte a una gamba.
  • Squat: Simile all’affondo ma coinvolge entrambe le gambe. Una buona alternativa può essere il ponte a due gambe o la “seggiola al muro”, un esercizio isometrico che permette di regolare la tensione sul ginocchio. Lo squat, se eseguito correttamente, può essere benefico, ma è essenziale prestare attenzione alla tecnica e alla postura.
  • Movimenti con appoggio del ginocchio a terra o flessione profonda: Questi esercizi possono essere particolarmente problematici per chi ha problemi di cartilagine. È consigliabile trovare alternative in piedi o ammorbidire l’appoggio. Ad esempio, utilizzare un cuscino o un tappetino può aiutare a ridurre la pressione sul ginocchio.

 

Inizia il tuo percorso verso articolazioni più sane

Non esistono esercizi universalmente proibiti, ma è fondamentale conoscere quelli potenzialmente critici e le regole da seguire per proteggere il proprio ginocchio.

Detto questo, la rieducazione e l’esercizio specifico sono essenziali per portare il ginocchio nelle migliori condizioni possibili!

Se desideri approfondire e sperimentare la mia metodica, ti invito ad iscriverti al mio SEMINARIO GRATUITO ONLINE dal titolo “Dolori a ginocchia e piedi: soluzioni muscolari” che si terrà lunedì 16 ottobre alle ore 21:00 (replica disponibile per le successive 72 ore).

Per iscriverti gratuitamente e ricevere così sin da subito tutta una serie di MATERIALI INTRODUTTIVI non dovrai fare altro che CLICCARE L’IMMAGINE QUI SOTTO!

 

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

Marcello Chiapponi

Articoli interessanti sul dolore al ginocchio e al piede

Tutti i sintomi del dolore al ginocchio

Dolore al piede: punti critici, cause e rimedi “muscolari”

Cause e cure dolore al ginocchio nella corsa

Cure infiammazione tendine rotuleo

Cure cisti di Baker senza intervento

Esercizi per cartilagine delle ginocchia

Cosa fare se le tue ginocchia scricchiolano

Fascite plantare: guida completa alle soluzioni (agg. 2023)

PROVA GRATUITAMENTE IL MIO PROGRAMMA PER MIGLIORARE I PROBLEMI DEL GINOCCHIO!