Dolore al centro del gluteo: ecco perché fa male!

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista, trainer e responsabile del sito

SCOPRI CHI SONO

Il dolore al gluteo: questo è l’argomento che andremo a trattare nell’articolo di oggi.

Ti capita spesso di avvertire un dolore in corrispondenza della natica?

Sì, esatto, quel fastidio che ogni tanto ritorna, lì in quella zona che forse ti starai massaggiando proprio ora, pensando: perché fa male? Come mai non passa…?

Bene: sei nel posto giusto!

Insieme scopriremo non solo quali sono le potenziali cause, ma anche le possibili soluzioni per risolvere dolori al gluteo e, come sempre, vedremo che l’esercizio mirato è la soluzione più efficace per risolvere i sintomi.

Continua nella lettura: alla fine avrai a disposizione tutte le informazioni che ti occorrono per risolvere questo disturbo.

PS: Dal 2015 ad oggi mi sono interfacciato con decine di migliaia di utenti online grazie al mio percorso “Mal Di Schiena Passo Dopo Passo”.

Si tratta di un percorso di video lezioni personalizzabili (5 protocolli diversi a seconda del caso), e che costituisce il protocollo più avanzato e completo (ma al tempo stesso semplice da seguire) che tu possa trovare.

Ti va di sperimentare da subito le lezioni di PROVA GRATUITA e ridurre i tuoi dolori?

Compila subito il modulo qui sotto!


    Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

    La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

    Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

     

     


    Indice


     

     

    Il gluteo: che cos’è?

    Quando parlo di gluteo, sicuramente sai a cosa mi riferisco.

    Dirai: certo, è quel muscolo che dà la forma alla natica e ne influenza l’aspetto estetico.

    Esatto. Ti preciso soltanto che in quell’area in realtà ci sono ben tre muscoli glutei, nominati a seconda delle loro dimensioni: piccolo, medio e grande gluteo.

    Il grande gluteo ovviamente è il più esteso, il più superficiale e svolge funzioni fondamentali per i nostri movimenti, perché ci permette di estendere e ruotare esternamente l’arto inferiore.

    Ma non è tutto: collaborando con altri muscoli, ci consente di mantenere la postura eretta. Pensa che nel corso dell’evoluzione ci ha consentito di passare dall’andatura quadrupede a quella bipede.

    È quindi un’area muscolare molto importante, non solo dal punto di vista estetico ma anche funzionale.

    Per questo un dolore al gluteo può essere particolarmente fastidioso ed è ciò che andremo a trattare in questo articolo.

     

     

    Sintomi del dolore al gluteo

    dolore al gluteo

    Bene, entriamo più nello specifico del problema: come si presenta un dolore al gluteo? In quali situazioni tende a peggiorare?

    Le caratteristiche del dolore possono essere diverse, perché dipendono dalle cause che lo provocano, come vedrai continuando nella lettura.

    • Innanzitutto il dolore può interessare un solo gluteo, oppure entrambi
    • Può essere sordo, costante e diffuso, oppure può essere acuto, penetrante e ben localizzato in un punto, spesso al centro, ma non sempre
    • Può estendersi verso il basso, irradiandosi dal gluteo alla parte posteriore della coscia, oppure verso l’alto e interessare la regione lombare, oppure verso l’inguine
    • Il dolore può peggiorare in posizione seduta, per esempio quando sei al volante della tua auto, oppure durante lo svolgimento di attività fisica, per esempio quando fai una corsa, o addirittura anche solo camminando, impedendoti di continuare

    Bene, ora che hai capito come e dove si manifesta il dolore al gluteo, cerchiamo di capire insieme che cosa lo può causare.

     

     

    Potenziali cause del dolore al gluteo

    dolore al gluteo

    Ti invito per un attimo a riflettere: il nostro corpo è un insieme armonico di strutture anatomiche, diverse, ma situate molto vicine tra di loro e che insieme collaborano e interagiscono senza sosta.

    È meraviglioso!

    Puoi ben capire allora che un dolore al gluteo non dipende sempre e soltanto da una causa in quella sede.

    Infatti, molto più spesso di quanto pensi, è una conseguenza di un disturbo che ha origine da altre zone vicine.

    Vediamo allora quali possono essere le potenziali cause di dolore al gluteo.

     

    CAUSA #1 – Sacroileite

    Sacroileite: cioè un’infiammazione dell’articolazione sacro-iliaca. È una condizione di cui forse non hai mai sentito parlare, ma pensa che alcuni studi scientifici hanno osservato che è la causa di 3 mal di schiena su 10. È l’articolazione che unisce l’osso sacro all’osso iliaco e quindi non si muove. Però può infiammarsi e il dolore, tipicamente localizzato alla parte più bassa della schiena, può estendersi anche al gluteo.

     

    CAUSA #2 – Dolore lombare

    Dolore lombare: a chi non è capitato almeno una volta nella vita? In questo caso il dolore origina a livello della parte inferiore della schiena a causa di uno stato di contrattura generalizzata della muscolatura, ma può irradiarsi verso il basso, alla zona del bacino e dei glutei.

     

    CAUSA #3 – Lombosciatalgia

    Lombosciatalgia: questa condizione è provocata da una compressione del nervo sciatico che, dal tratto lombare della colonna vertebrale, attraversa il gluteo, percorre tutto l’arto inferiore per terminare a livello del piede. Nella maggior parte dei casi è provocata da un’ernia discale o una discopatia lombo-sacrale ed è responsabile di un dolore caratteristico, che dipende appunto dal percorso del nervo più grande e più lungo del nostro corpo. Il dolore sciatico può essere acuto e interessare la regione lombare, il gluteo, irradiandosi lungo tutto l’arto inferiore, tipicamente soltanto da un lato e associato a sensazione di formicolio e intorpidimento.

     

    CAUSA #4 – Tensione muscolare anteriore dell’addome

    Tensione muscolare anteriore dell’addome: sì, anteriore: non ti stupire, qui il discorso è un po’ più complesso. Come sai, gli organi addominali sono in stretto contatto tra di loro, anche con diversi muscoli. Prova a pensare: soffri di sindrome del colon irritabile? Sei una donna e hai problemi uro-ginecologici? Bene, quando hai un dolore addominale, l’infiammazione di questi organi rende più “sensibili” i muscoli con cui gli organi sono a contatto: tendi a “chiuderti in avanti”, flettendo i muscoli anteriori, assumendo una posizione che allevia il dolore. Ora, i muscoli posteriori devono bilanciare questa postura e quindi i glutei, che sono estensori, sottoposti ad un sovraccarico eccessivo di lavoro, possono indolenzirsi. In questo caso infatti il dolore non è localizzato, ma è diffuso e in genere interessa entrambi i glutei.

     

     

    Soluzione per il dolore al gluteo

    Bene, ora che hai visto anche quali sono le cause del dolore al gluteo, che cosa puoi fare per risolverlo?

    I trattamenti di manipolazione muscolare purtroppo ti permettono di ottenere soltanto un beneficio temporaneo.

    Come scrivo sempre nei miei articoli, la soluzione migliore è l’esercizio, perché irrobustisce i muscoli, rendendoli meno tesi e contratti, e al tempo stesso dà maggiore stabilità alle strutture scheletriche coinvolte.

    Attraverso interventi rieducativi mirati ridurrai l’infiammazione e la contrattura muscolare, con ottimi risultati a lungo termine.

    Nel video ti propongo alcuni semplici ma utili esercizi che potrai eseguire in completa autonomia, impegnando ogni giorno solo pochi minuti del tuo tempo: lo stretching del gluteo, lo stretching dei muscoli posteriori della coscia e l’allungamento dello psoas.

    Che aspetti? Inizia subito!

     

    Infine, lascia che ti inviti nuovamente ad iscriverti al mio video-corso “Mal di Schiena Passo Dopo Passo“!

    Si tratta di un percorso di video lezioni personalizzabili (5 protocolli diversi a seconda del caso), e che costituisce il protocollo più avanzato e completo (ma al tempo stesso semplice da seguire) che tu possa trovare.

    Dal 2015 ad oggi è riuscito ad aiutare decine di migliaia di utenti online e sono più che convinto che riuscirà ad aiutare anche te!

    Ti va di sperimentare da subito le lezioni di PROVA GRATUITA e ridurre i tuoi dolori?

    Compila subito il modulo qui sotto!


      Il tuo nome (solo il nome va benissimo)

      La tua email (controlla che sia corretta, mi raccomando!)

      Un recapito telefonico (facoltativo, ma non preoccuparti: nessuno ti chiamerà senza preavviso o senza che tu lo voglia)

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Logo MDS - Mal di schiena passo passo

      Se soffri di problemi alla schiena, qui c'è tutto quello che ti occorre

      Tutti i dettagli sui sintomi e sulle migliori strategie per migliorare al massimo il mal di schiena

      Marcello Chiapponi

      Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

      Articoli interessanti sul dolore lombare

      Tutti i sintomi del dolore lombare

      I migliori articoli sul mal di schiena

      Esercizi per il mal di schiena lombare

      Dolore lombare che prende le gambe

      Bruciore alla schiena

      Mal di schiena lato destro o sinistro

      Discopatia o protrusione lombare

      Ernia lombare