L'Altra Riabilitazione

Infiammazione della CARTILAGINE del GINOCCHIO: come curarla con l’esercizio (caso studio)

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Fisioterapista e trainer con oltre 20 anni di esperienza nonché fondatore di L'Altra Riabilitazione. Negli anni, i contenuti da me realizzati sono stati fruiti da oltre 1 milione di persone e il mio canale YouTube di settore ha ottenuto il traguardo dei 500 mila iscritti e delle 65 milioni di visualizzazioni.

SCOPRI CHI SONO
Data di creazione: 2 Ottobre 2023

Data di aggiornamento: 20 Dicembre 2023

 

L’infiammazione delle cartilagini delle ginocchia è un problema comune che molte persone affrontano.

Questa condizione, spesso definita come condrite femororotulea, sindrome femororotulea o dolore anteriore del ginocchio, può causare disagio e limitare la mobilità.

In questo articolo, condividerò la mia esperienza personale con l’infiammazione delle cartilagini e ti fornirò suggerimenti su come gestire e migliorare questo problema, basandomi sulle mie esperienze e sulle conoscenze acquisite come fisioterapista in oltre 20 anni di attività.

 

Che cos’è la cartilagine del ginocchio e che problemi può avere

La cartilagine è una superficie lubrificata che riveste le superfici di contatto di tutte le articolazioni.

Nessuna articolazione potrebbe funzionare se dovesse scorrere “osso contro osso”: tra due superfici dure serve qualcosa di lubrificato perchè ci sia scorrimento!

cartilagine del ginocchio

Questo “qualcosa” è esattamente il tessuto cartilagineo, e nel caso del ginocchio è particolarmente importante quello dietro alla rotula, nella parte anteriore del femore.

 

È infatti questa la porzione di cartilagine più soggetta a problemi, che possono essere di:

  • infiammazione. La cartilagine si presenta integra, ma è infiammata. Questa condizione si chiama in genere condrite o condropatia.
  • usura. Ripetute infiammazioni hanno anche eroso la cartilagine, che si presenta discontinua e ricca di calcificazioni. Questa situazione si chiama artrosi del ginocchio

Non c’è una causa ben precisa dei problemi di cartilagine, e non è assolutamente detto che siano state le tue attività.

Per fare una panoramica delle cause di infiammazione della cartilagine, dobbiamo citare:

  • predisposizione genetica
  • sovrappeso
  • eccessiva debolezza dei muscoli
  • eccessiva rigidità dei muscoli
  • pregresso trauma al ginocchio, che ha indebolito le strutture

I problemi di cartilagine del ginocchio sono tra i più comuni in assoluto nella medicina muscolo scheletrica: capitano ai giovani sportivi così come agli over 70 sedentari.

È capitato anche a me, come leggerai nei prossimi paragrafi.

 

La mia esperienza con l’infiammazione della cartilagine del ginocchio

Recentemente, ho affrontato un’infiammazione delle cartilagini delle ginocchia, in particolar modo del ginocchio sinistro.

Questa situazione, che mi capita occasionalmente, è spesso legata a un cambiamento drastico nell’attività fisica, o ad un aumento del volume di lavoro.

Durante l’inverno, tendo a concentrare la mia attività fisica al chiuso, eseguendo esercizi piuttosto statici. Tuttavia, con l’arrivo della bella stagione, mi piace correre all’aperto e giocare a basket con gli amici.

Qualche tempo fa, ho sommato il cambiamento di attività al carico dato dalle registrazioni di un particolare programma di allenamento che stavo eseguendo.

Ecco che un aumento del carico ed un cambiamento nel tipo di sollecitazione può portare a un’infiammazione della cartilagine, e così è stato nel mio caso.

Questo tipo di dolore al ginocchio è quindi manifestazione di come un cambiamento troppo brusco nelle attività possa influenzare le nostre articolazioni.

 

Come gestisco l’infiammazione

Quando affronto un’infiammazione acuta e temporanea come questa, la mia strategia principale è sospendere le attività che hanno causato il problema per un breve periodo, dando alle mie strutture il tempo di recuperare.

Questo periodo di riposo può variare da una settimana a 15 giorni, a seconda della gravità dell’infiammazione.

Tuttavia, non rimango completamente inattivo. Durante questo periodo, cerco di mantenere attiva la muscolatura, ma in modo che non solleciti direttamente l’area infiammata.

 

Esercizi benefici per la cartilagine del ginocchio

Qui sotto trovi, sia in formato video che testuale,  tutta una serie di esercizi perfetti da eseguire in una prima fase riabilitativa.

 

Allungamento della muscolatura posteriore:

  • Anzitutto, mi posiziono supino a terra;
  • Aiutandomi con un asciugamano o un elastico, con la gamba dritta, porto su la gamba fino a raggiungere una tensione modesta;
  • Mantengo per 30 secondi, ripetendo tre o quattro volte per lato.

 

Allungamento del retto femorale:

  • Sdraiato sul fianco, prendo la gamba superiore e la porto indietro;
  • Mantengo la posizione per 30 secondi, ripetendo tre o quattro volte per lato.

 

Allungamento del polpaccio:

  • Da seduto, distendo le gambe e porto la punta del piede a martello;
  • Mantengo per una decina di secondi, ripetendo dieci volte.

 

Ritorno all’attività sportiva

Il ritorno all’attività sportiva richiede una regolazione attenta. Se, ad esempio, correre 10 chilometri ha causato problemi, inizierò con 5 chilometri e aumenterò gradualmente la distanza.

La chiave è costruire una tolleranza maggiore nell’articolazione del ginocchio.

Questo processo di adattamento e regolazione è fondamentale per prevenire ulteriori infiammazioni e assicurarsi che le ginocchia siano pronte per sostenere l’attività desiderata.

 

Inizia il tuo percorso con “Rimetti in Sesto il Tuo Ginocchio”

L’infiammazione delle cartilagini delle ginocchia può essere gestita grazie al giusto approccio.

Che si tratti di un’infiammazione acuta o cronica, la chiave è sempre quella di ascoltare il proprio corpo e adattare le attività di conseguenza.

Se sei interessato/a a ulteriori consigli e strategie, ti invito ad iscriverti al mio SEMINARIO GRATUITO ONLINE dal titolo “Dolori a ginocchia e piedi: soluzioni muscolari” che si terrà lunedì 16 ottobre alle ore 21:00 (replica disponibile per le successive 72 ore).

Per iscriverti gratuitamente e ricevere così sin da subito tutta una serie di MATERIALI INTRODUTTIVI non dovrai fare altro che CLICCARE L’IMMAGINE QUI SOTTO!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marcello Chiapponi

Marcello Chiapponi

Ciao, sono Marcello Chiapponi, fisioterapista e personal trainer, responsabile del sito.

Marcello Chiapponi

Articoli interessanti sul dolore al ginocchio e al piede

Tutti i sintomi del dolore al ginocchio

Dolore al piede: punti critici, cause e rimedi “muscolari”

Cause e cure dolore al ginocchio nella corsa

Cure infiammazione tendine rotuleo

Cure cisti di Baker senza intervento

Esercizi per cartilagine delle ginocchia

Cosa fare se le tue ginocchia scricchiolano

Fascite plantare: guida completa alle soluzioni (agg. 2023)

PROVA GRATUITAMENTE IL MIO PROGRAMMA PER MIGLIORARE I PROBLEMI DEL GINOCCHIO!